In queste ore si parla della morte improvvisa e prematura di Isaac Kappy, che si è tolto la vita a 42 anni gettandosi da ponte. Noto più per fatti di cronaca che per una carriera esaltante (per lui ruoli in "Thor", "Breaking Bad", Terminator: Salvation"), si era reso noto all'opinione pubblica per l'aggressione alla figlia di Michael Jackson, Paris, durante un party notturno. Kappy provò a strangolarla. Nello stesso anno, l'attore accusò pubblicamente Seth Green di essere un pedofilo.

Tutta una serie di fatti che ha contribuito a costruire la reputazione pubblica dell'attore, che poche ore prima del terribile gesto compiuto aveva scritto un messaggio sul suo profilo Instagram che, col senno di poi, assume i caratteri di un testamento, o meglio un pentimento. Frasi forti, quelle utilizzate, che riflettono un pentimento rispetto alla propria condotta di vita: "Credevo di essere una brava persona, non lo sono stato affatto – scriveva Kappy – ho usato persone per soldi, ne ho tradite altre […] ho deluso persone che mi volevano bene, compresa la mia famiglia".

Quella di Kappy sembra essere, appunto, una confessione, in cui elenca i propri peccati e sembra già pronto a quel gesto di cui si è parlato nelle scorse ore. La stessa didascalia che accompagna il post, pubblicato da un profilo che come quello Twitter era stato bannato nelle scorse settimane, dice molto di quelle che erano le intenzioni dell'attore: "Diffidate dalle persone che non hanno nulla da perdere, perché non hanno nulla da proteggere". 

Beware the man that has nothing to lose, for he has nothing to protect.

A post shared by Isaac Kappy (@isaackappy) on

Come è morto Isaac Kappy

Si è lanciato dal ponte della Transwestern Road vicino Bellemont, in Arizona, successivamente è stato investito da un pick up, l'attore è morto sul colpo. Giunti sul posto, gli ufficiali del dipartimento di sicurezza dell'Arizon non hanno potuto che constatare il decesso dell'attore che, rende noto Tmz, alcuni passanti avevano provato a fermare prima che questi si lanciasse giù per la Interstate 40, dove è stato colpito da un pick up che giungeva in velocità.