13 Giugno 2010
14:57

Mario Monicelli apprezza Gomorra e il Divo, ma critica il cinema italiano

Il regista si scaglia contro i temi dei film italiani di oggi: Solo storielle piacevoli, ma pochi contenuti.
A cura di Ambra Zamuner

 

mario-monicelli apprezza gomorra e il divo

Sarà presente con Charlie Kaufman al Biografilm festival di Bologna Mario Monicelli, classe 1915, che dichiara di andare al cinema tutte le settimane, ma di trovare pochi contenuti che rappresentano l'Italia di oggi nelle pellicole nostrane. Si salvano nella sua critica Gomorra di Matteo Garrone  un film importante dice il regista e Il Divo di Paolo Sorrentino, documento apprezzato anche all'estero in più di un'occasione.

Alla domanda sul cinema contemporaneo italiano Monicelli risponde: I film raccontano storielle piacevoli, ben fatte sono bravi tutti perchè vengono da scuole prestigiose, ma nessuno raggiunge l'eccellenza, nessuno è una punta alla vigilia del prequel di Amici Miei con star del calibro di Gigi Proietti, Paolo Hendel e Massimo Ghini e diretto da Neri Parenti forse la critica del novantacinquenne regista non è proprio da sottovalutare. Voi che ne pensate?

Ambra Zamuner

Mario Monicelli, 95 anni tra risate e grande cinema
Mario Monicelli, 95 anni tra risate e grande cinema
Il cinema italiano in mostra a Tokyo
Il cinema italiano in mostra a Tokyo
Uomini e Donne:Ramona rifiuta la convivenza, Mario si dà al cinema
Uomini e Donne:Ramona rifiuta la convivenza, Mario si dà al cinema
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni