1 Giugno 2010
15:18

Mondiali in 3D, il calcio nei cinema italiani

Saranno trasmesse nei cinema The Space 12 partite dei mondiali sudafricani, lo sport invade anche il cinema.
A cura di Ambra Zamuner

 

Mondiali in 3D

Cinema 3D, nuove tecnologie, ma anche abuso del mezzo di diffusione cinematografica, che sarà ridotto ad un maxi schermo in occasione delle partite di calcio dei mondiali in Sudafrica. La visione delle partite in 3D sarà possibile grazie all'accordo fra i cinema The Space (ex Medusa) e Fifa, nella fase preliminare saranno visibili Italia-Slovacchia e Brasile-Portogallo e dagli ottavi tutte avranno la copertura in tre dimensioni. Anche la finale di domenica del Roland Garros sarà trasmessa in alcuni cinema, questo per darvi un'idea di come lo sport giocato e non raccontato stia per farsi largo anche nei multisala.

Tutti noi abbiamo apprezzato l'ultimo film di Eastwood sul rugby Invictus, una miscela di poesia e sport d'altri tempi, per non parlare di Million Dollar Baby dove il pugilato aveva un'importanza collaterale, e come dimenticare i vari Rocky che grazie a Stallone hanno dato a questo sport incredibile visibilità. Ricordiamo inoltre le pellicole sul football americano, Ogni maledetta domenica protagonista il genio longevo Al Pacino e Il maratoneta di Schlesinger con Dustin Hoffman timido studente di storia in allenamento per la maratona. Non è da sottovalutare l'argomento sport, se usato per trasmettere i valori di una storia, di una cultura o raccontare una biografia, sarebbe però indecente se le già poco silenziose sale odierne si dovessero trasformare in succursali di curve scalmanate.

Quanto siamo disposti a sacrificare e quanto a concedere, se il rumore del proiettore era l'unica cosa che sopportavate i tempi purtroppo stanno decisamente cambiando. Nessuno mette in discussione il fondamentale interesse per il gioco del calcio, ma non proietterei mai un film allo stadio. In realtà fino ad oggi l'idea non poteva sfiorare la mente di nessuno, dopo la notizia di oggi potrebbe acquistare un diverso significato. D'altraparte sarebbe la prima volta per uno stadio, il contenere gente silenziosa e attenta, concentrata e composta.

Ambra Zamuner

Il cinema italiano in mostra a Tokyo
Il cinema italiano in mostra a Tokyo
Abatantuono e Salvatores nel premio Oscar Mediterraneo: per chi ama cinema e calcio
Abatantuono e Salvatores nel premio Oscar Mediterraneo: per chi ama cinema e calcio
U2 3D in Italia Bono e compagni con il concerto documentario
U2 3D in Italia Bono e compagni con il concerto documentario
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni