Sono giorni davvero tristi per i fan di "Star Trek". Dopo la morte di D.C. Fontana, storica sceneggiatrice, e di René Auberjonois (l'Odo di "Deep Space Nine"), arriva anche la notizia della scomparsa di Robert Walker Jr.: prolifico attore mai divenuto una vera e propria star, è noto al pubblico dei trekkers per aver impersonato Charlie Evans nel secondo episodio della prima stagione della serie classica, "Il naufrago delle stelle". Walker Jr. interpretò inoltre il ruolo dell'hippy Jack nel cult "Easy Rider", film-simbolo della controcultura di Dennis Hopper.

Era il figlio di Jennifer Jones

L'attore è morto il 5 dicembre a Malibu, per cause non divulgate pubblicamente. Per una crudele ironia della sorte, aveva la stessa età di René Auberjonois, l'attore di "Star Trek: Deep Space Nine" morto solo pochi giorni dopo. Era un figlio d'arte: il padre era Robert Walker, l'attore protagonista di "L'altro uomo" di Alfred Hitchcock, mentre la madre era la celebre diva Jennifer Jones, premio Oscar per "Bernadette" e nota anche per "Duello al sole" e "L'amore è una cosa meravigliosa". I genitori si separarono quando lui aveva tre anni e il futuro attore ebbe come patrigno il produttore di Hollywood David O. Selznick. Aveva due fratelli: Michael Walker, anche lui attore, morto nel 2007, e la sorellastra Mary Jennifer, suicida nel '76.

La carriera di Robert Walker Jr.

Tantissime le serie tv in cui Robert Walker Jr. ha partecipato, tra cui "Dottor Kildare", "Bonanza", "Pepper Anderson agente speciale", "L'uomo da sei milioni di dollari", "Charlie's Angels", "Chips", "Dallas" (nel ruolo di Harding Devers), "La signora in giallo", "Colombo", "L'ispettore Tibbs", "Santa Barbara". Il suo ruolo più noto resta però probabilmente quello in Star Trek, nel già citato episodio "Il naufrago delle stelle", scritto proprio da D.C. Fontana, la storica autrice morta il 2 dicembre. Al cinema, Walker Jr. ha recitato in "Carovana di fuoco" con John Wayne e Kirk Douglas, "La ballata dei tre killers", "Quando il sole scotta".