18 Aprile 2018
22:36

“Nato a Casal di Principe”: il trailer, la trama e il cast del film di Bruno Oliviero

Il film di Bruno Oliviero arriva finalmente al cinema. Basata sull’omonimo best seller del 2012, la pellicola racconta la storia vera di Amedeo Letizia, un giovane di 20 anni cresciuto nelle zone di Napoli note, purtroppo, per i fatti di camorra, che proprio mentre stava per vivere il suo sogno di diventare un attore affermato, dovrà tornare a casa per cercare il fratello rapito dalla criminalità organizzata.
A cura di Ciro Brandi

Dopo l’interessante “La variabile umana”, del 2013, con protagonisti Silvio Orlando, Alice Raffaelli e Giuseppe Battiston, il regista napoletano Bruno Oliviero, sulla scia del successo inarrestabile di “Gomorra – La serie”, porta finalmente nelle sale il suo "Nato a Casal di Principe”. Il film, tratto dal bestseller “Nato a Casal di Principe – Una storia in sospeso”, scritto dalla giornalista Paola Zanuttini e dall’attore Amedeo Letizia – pubblicato da Minimum Fax, nel 2012 – è incentrato proprio sulla storia di Letizia, dalla sua crescita nelle zone di Napoli note, purtroppo, per i fatti di camorra fino alla notorietà raggiunta in televisione negli anni ’90 e al ritorno al suo paese per cercare il fratello rapito dalla criminalità organizzata.

La pellicola è stata presentata alla 74esima edizione della Mostra Cinematografica di Venezia (nella sezione “Cinema nel Giardino”), dove ottenne grandi consensi. Il protagonista principale, nei panni di Amedeo Letizia, è Alessio Lapice, ma Oliviero ha voluto nel cast anche Massimiliano Gallo e Donatella Finocchiaro, che interpretano il ruolo di Arturo e Teresa, i genitori di Amedeo di suo fratello Paolo che ha il volto di Ivan Silvestri.

La sceneggiatura del film è stata scritta da Maurizio Braucci e Massimiliano Virgilio mentre la fotografia e le musiche sono state curate rispettivamente da Alessandro Abate e Riccardo Veno. Lo stesso Oliviero ha dichiarato di aver voluto evitare tutti i cliché dei soliti eventi legati alla camorra, affermando quanto segue:

Volevo che questa storia vera e incredibile lo spettatore la vivesse con gli occhi del protagonista, un ragazzo di vent’anni. Con il personaggio di Amedeo, mi sono potuto addentrare in territori inesplorati nei film dove c’é la camorra: nello sguardo delle vittime silenziose. Di chi vuole ribellarsi e non sa come fare. Di chi magari pensa anche di diventare come loro, i camorristi, per trovare giustizia. Questo mi interessava in questo film: la possibilità di un racconto diverso sul vivere in terre di Camorra. I personaggi non sono né eroi né criminali, hanno la sola colpa di essere nati in queste terre maledette. Ho raccontato una famiglia. Una storia di persone normali che si trovano troppo vicine a fatti di camorra gravissimi.

“Nato a Casal di Principe” sarà nelle nostre sale a partire dal prossimo 25 aprile, distribuito da Europictures.

La trama

Amedeo Letizia, sul finire degli anni ’80, ha 20 anni e decide di lasciare Casal di Principe per andare a Roma e inseguire il suo sogno: diventare attore. Proprio quando riesce ad entrare nel cast della serie cult “I Ragazzi del Muretto”, suo fratello Paolo viene rapito. Amedeo tornerà, quindi, al suo paese e sarà nuovamente travolto dal suo passato e dalle contraddizioni della sua terra. L’inchiesta dei carabinieri si rivelerà totalmente inefficace e Amedeo andrà a cercare suo fratello personalmente, armato di un fucile e aiutato solo dal cugino Marco, senza sapere se cercare un cadavere o un luogo dove Paolo è tenuto prigioniero.

Il cast

Alessio Lapice è stato scelto da Oliviero per il ruolo di Amedeo, ma nel 2015 lo abbiamo già visto nella fiction “Sotto copertura”, incentrata proprio sulla storia di Antonio Iovine, boss dei Casalesi. Successivamente, ha preso parte anche ad un episodio di “Don Matteo 10”, alla miniserie “Fuoco amico”, con Raoul Bova e Megan Montaner e alla seconda stagione di “Gomorra”, dove vestiva i panni di Alfredo Natale, fratello di Tommaso, braccio destro del boss Avitabile e padre di Azzurra. A breve, lo vedremo nel nuovo film di Matteo Rovere, “Il primo re”. Il regista gli ha affiancato i veterani Massimiliano Gallo (Arturo), Donatella Finocchiaro (Teresa), Lucia Sardo (Natuzza) e  a completare il cast ci sono Paolo Marco Caterino (Marco), Luigi Credendino (Bernardino), Francesco Pellegrino (Leonardo), Autilia Ranieri (Enzina), Rosario Giglio (Aristide), Edoardo Guadagno (Rodolfo), Michelangelo Cioffo (Pasquale), Ivan Silvestri (Paolo), Antonio Spagnuolo (Antonio), Loredana Simioli (Anita), Riccardo Veno (Oreste) e Antonio Pennarella (Benedetto).

Le curiosità sul film che dovete sapere

1. Il vero Amedeo Letizia ha dichiarato che l’idea del film è nata addirittura nel 1989, quando rapirono suo fratello, ma la realizzazione è stata sempre rinviata per i motivi più disparati. Dopo l’uscita del libro “Gomorra”, di Saviano, si diffuse l’idea che tutti gli abitanti di Casal di Principe fossero dei criminali, anche chi subiva i loro soprusi, quindi l’esigenza di raccontare veramente quel periodo prese il sopravvento.

2. Il regista Bruno Oliviero ha rivelato che gli attori si sono preparati al ruolo per cinque mesi, prima di partire con le riprese vere e proprie, frequentando direttamente Casal di Principe e stando sul posto per settimane. Successivamente, hanno girato il film di seguito, come fosse uno spettacolo teatrale per vedere se tutto risultava credibile e reale al massimo.

3. Nel film compaiono anche personaggi reali. Ci sono, infatti, la vera madre di Amedeo, le sue sorelle e il nipote, Paolo.

 
“Tu mi nascondi qualcosa”: il trailer, la trama e il cast
“Tu mi nascondi qualcosa”: il trailer, la trama e il cast
'Soldado': il trailer del film di Stefano Sollima
'Soldado': il trailer del film di Stefano Sollima
Mio fratello, mia sorella: cast, trama e finale del film con Alessandro Preziosi e Claudia Pandolfi
Mio fratello, mia sorella: cast, trama e finale del film con Alessandro Preziosi e Claudia Pandolfi
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni