1 Novembre 2014
12:46

“Non escludo il ritorno”, la terza vita di Franco Califano

Stefano Calvagna ci racconta la “terza vita” di Franco Califano, dal suo declino, alla rinascita fino alla morte. Esperienze di vita, momenti tragici e di sofferenza superati sempre con leggerezza e caparbietà da uno dei cantautori più amati d’Italia.
A cura di Ciro Brandi

Stefano Calvagna (“Il peso dell’aria”, “L’ultimo ultras”, “MultipleX”) torna nelle sale con un film biografico basato sulla vita di uno degli artisti più amati d’Italia: Franco Califano. Il film è “Non escludo il ritorno”  -precedentemente intitolato “Califano…l’ultimo concerto” – e la sceneggiatura è stata scritta con la collaborazione degli amici più intimi dell’artista, morto il 30 marzo 2013, tra i quali figurano proprio il regista e attore Stefano Calvagna e Gianfranco Butinar, l’attore che interpreta il compianto  artista. Quest’ultimo è stato anche scelto da Califano per la regia del suo primo concerto ripreso e pubblicato in DVD, dal titolo “Franco Califano Anniversario”, in occasione dei suoi 70 anni. Naturalmente, grazie ai ricordi e gli aneddoti di tutti questi amici, il film è capace di offrire una storia molto fedele alla realtà dei fatti e, in alcuni punti, totalmente inedita al grande pubblico. I fan si saranno subito accorti che il titolo della pellicola è lo stesso del brano presentato da Califano al Festival di Sanremo 2005, e anche dell’album pubblicato nello stesso anno. Il film sarà nei cinema a partire dal 6 novembre.

La trama

Calvagna ci racconta la “terza vita” di Franco Califano, dal suo declino, alla rinascita fino alla morte. Esperienze di vita, momenti tragici e di sofferenza superati sempre con leggerezza e caparbietà dal cantautore. L’artista cammina per una spiaggia, si allontana dai suoi amici più cari per andare a morire lontano, in solitudine. Nel suo viaggio di allontanamento ripercorre i momenti più duri e belli della sua vita. Rivive attimi di divertimento affiancati ad istanti di solitudine ed amarezza. Scopriamo il rapporto con se stesso, con gli amici, con lo spettacolo ed il suo mondo, con i giornalisti. Rammenta il suo rapporto con i giovani e quella spinta ricevuta da essi per tornare a scrivere, e riemergere dall’abisso in cui si era confinato. È proprio durante questa riflessione che Califano mostra i lati meno conosciuti del suo animo. Un lungo e particolare viaggio che ci fa conoscere lati dell’artista inediti, del quale solo i pochi intimi che lo frequentavano ne conoscevano le sfumature; un viaggio per dimostrare che le persone sbagliano, prendono decisioni che possono trasformarsi in boomerang.

Il cast

Il cast completo è composto da: Gianfranco Butinar (Franco Califano), Enzo Salvi (Stefano), Nadia Rinaldi (Luna), Franco Oppini (Giuliano), Danilo Brugia (Riccardino), Andrea De Rosa (Massimo), Stefano Calvagna (Ivano), Michael Madsen (Paul Hummel), Rossella Infanti (Susy), Roberta Scardola (Angela), Ascanio Pacelli (Fabio), Giulia Di Quilio (Aurora), Stefania Marchionna (Melissa), Saverio Vallone (Don Mario), Niccolò Calvagna (Franco Califano da bambino), Claudio Del Falco (puglie Del Falco) e Fabio Farronato (Raffaele Pizzi).

Franco Battiato: il passato che ritorna
Franco Battiato: il passato che ritorna
Testo e significato di Mattoni, il ritorno al passato di Achille Lauro per la serie Prisma
Testo e significato di Mattoni, il ritorno al passato di Achille Lauro per la serie Prisma
Regé-Jean Page fa chiarezza sul suo possibile ritorno in Bridgerton 3
Regé-Jean Page fa chiarezza sul suo possibile ritorno in Bridgerton 3
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni