25 Febbraio 2011
13:57

Oscar 2011: i migliori film stranieri

Ecco i cinque candidati come miglior film straniero: capolavori intensi da vari paesi completamente lontani dal gusto del cinema americano.
oscar 2011 miglior film straniero

Quello che viene considerato dagli addetti ai lavori dell'industria cinematografica come il riconoscimento più alto che si possa ricevere nella propria carriera è in realtà, ed è noto a tutti, un premio autoreferenziale che il cinema americano fa a se stesso. Il cinema americano è solo una piccola parte di quella che è l'intera produzione mondiale, e neanche la più florida: è risaputo che l'industria più prolifica è quella di Bollywood in India, che a sua volta è solo una piccola parte dell'intera produzione cinematografica del paese. In Giappone vengono prodotte pellicole pari per contenuti e budget a quelle degli studios americani, ma difficilmente valicano i confini del paese. Il cinema americano è semplicemente quello più popolare sul pianeta, per questo il premio dell'Academy viene considerato il riconoscimento più importante.

Per lo stesso motivo una categoria a parte è considerata quella dei migliori film stranieri: un'ulteriore ghettizzazione che nella sua selezione delle opere migliori di ogni paese porta a una rosa di cinque capolavori, come in questi Oscar 2011. Opere che probabilmente il cinema americano non sarà mai in grado di produrre perché provenienti da culture e sensibilità diverse. Per farcene un'idea, diamo uno sguardo veloce ai titoli e ai contenuti dei film candidati all'Oscar per il miglior film straniero.

Biutiful, film messicano-spagnolo di Alejandro González Iñárritu ha ottenuto grossi consensi in tutto il mondo: l'attore Javier Bardem è stato inoltre candidato anche all'Oscar come miglior attore protagonista per il suo ruolo di un uomo che, malato di cancro e prossimo alla morte, cerca di assicurare un futuro ai suoi figli. Inquietante è la trama di Kynodontas del greco Giorgos Lanthimos: due genitori recludono i figli in una villa isolata nella campagna per proteggerli dalle insidie e la corruzione del mondo esterno, rendendoli quasi degli animali. In un mondo migliore diretto dalla regista danese Susanne Bier tratta dell'amicizia di due ragazzi e di una ricerca di vendetta che potrà portare a tragiche conseguenze, che i genitori dovranno cercare di fronteggiare. Questo film si è già aggiudicato il Golden Globe come miglior film straniero. La donna che canta è un film franco-canadese diretto da Daniel Villeneuve: due figli ricostruiscono la vita tragica della madre recentemente scomparsa, prigioniera politica in Libano vittima di torture e violenze, e arrivano a scoprire una verità atroce. Hors-la-loi è un film franco-algerino diretto da Rachid Bouchareb che tratta il difficile tema delle rivolte in Algeria durante la colonizzazione francese: la pellicola ha scatenato numerose polemiche in Francia, soprattutto da parte del mondo politico. Quali di questi capolavori si aggiudicherà l'ambita statuetta d'oro?

Oscar 2011: i migliori film candidati alla statuetta d’oro
Oscar 2011: i migliori film candidati alla statuetta d’oro
Oscar 2011: La prima cosa bella di Paolo Virzì è stata esclusa
Oscar 2011: La prima cosa bella di Paolo Virzì è stata esclusa
Oscar 2011: il miglior film è Il discorso del re. Tutti i vincitori
Oscar 2011: il miglior film è Il discorso del re. Tutti i vincitori
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni