22 Novembre 2014
13:23

Parla il figlio di Robin Williams: “Cerchiamo di abituarci alla sua morte”

Parla per la prima volta Zak, 31enne figlio di Robin Williams che era rimasto in silenzio fin dalla morte di suo padre. Ancora affranto dal dolore, confessa che la famiglia starebbe lentamente recuperando serenità.
A cura di Stefania Rocco

Proprio nei giorni in cui l’autopsia sul corpo di Robin Williams ha confermato il suicidio, la famiglia dell’attore fa sapere che starebbe lentamente superando la sua morte. Per la prima volta è Zak, figlio 31enne di Robin, a parlare del padre scomparso. Lo ha fatto in occasione del gala della Christopher & Dana Reeve Foundation cui ha partecipato. A differenza di Zelda che si è sempre esposta via social network, Zak aveva preferito rimanere in silenzio fino a oggi. Il dolore legato alla perdita del padre era ancora troppo recente per permettergli di ricordarlo in pubblico. Ha aspettato i suoi tempi Zak e oggi annuncia che la famiglia starebbe lentamente tornando alla vita di sempre dopo il gravissimo lutto che li ha colpiti:

Stiamo bene. Cerchiamo con fatica di raccogliere le nostre forze e abituarci a questa nuova realtà. Anche se è tremendamente triste, ma la guarigione è un processo a lungo termine. Abbiamo avuto tante persone che ci hanno aiutato a superare questo momento. La reazione del pubblico, poi, è stata incredibile. Hanno condiviso parole di supporto, svariate forme d'arte e tantissimi diversi tributi per mio padre.

Robin Williams e la beneficenza

La Christopher & Dana Reeve Foundation è un’associazione che da anni si occupa di sostenere i diritti dei disabili e raccogliere fondi da destinare alla ricerca sulle lesioni spinali. Grande amico di Reeve, Robin prese parte attiva all’associazione e il suo impegno in questo senso è stato portato avanti proprio dalla sua famiglia. Zak, attraverso l’eredità lasciata da Robin, continuerà a sostener ei progetti di ricerca della fondazione. Il giovane è l’unico figlio nato dal primo matrimonio di Williams con Valerie Velardi. Dall’unione successiva con Marsha Garces sono nate invece Zelda e Cody. Al momento della morte, Williams si era sposato per la terza e ultima volta con Susan Schneider, la stessa donna che ha dichiarato che il divo soffriva di depressione e paranoia. È ai figli che è andato l’immenso patrimonio dell’attore, un’eredità che conta circa 50 milioni di dollari.

I Griffin e la puntata del suicidio il giorno della morte di Robin Williams
I Griffin e la puntata del suicidio il giorno della morte di Robin Williams
Morte Robin Williams, le reazioni dal mondo. Obama: "Era unico"
Morte Robin Williams, le reazioni dal mondo. Obama: "Era unico"
I Griffin, l'episodio dedicato a Robin Williams
I Griffin, l'episodio dedicato a Robin Williams
6.107 di LoisLane
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni