27 Febbraio 2018
22:56

“Pertini – Il Combattente”: il documentario sul Presidente più amato di sempre

Graziano Diana e Giancarlo De Cataldo sono i registi di questo docufilm su Sandro Pertini, il Presidente della Repubblica italiana più amato di sempre, in carica dal 1978 al 1985. Il docufilm ripercorre le tappe più significative della sua vita politica e quotidiana, il tutto raccontato con uno stili diversi, dal documentario alla fiction, fino ad ampie riflessioni storiche e pedagogiche e con l’intervento di tante celebrità.
A cura di Ciro Brandi

Il 15 marzo arriva nelle sale “Pertini – Il Combattente”, atteso documentario diretto da Graziano Diana e Giancarlo De Cataldo su Sandro Pertini, settimo Presidente della Repubblica Italiana, in carica dal 1978 al 1985. Il docufilm ripercorre le tappe più significative della vita del Presidente più amato dagli italiani, tra politica e routine quotidiana, raccontate con stili diversi, dal documentario alla fiction, fino ad ampie riflessioni storiche, interviste e materiale assolutamente inedito.

Pertini, il “combattente” più amato del ‘900

I due registi forniscono un ritratto decisamente anticonvenzionale di questo grande “combattente” che ha vissuto gli eventi più importanti del ‘900 e, quindi, le due guerre mondiali, il fascismo e l’antifascismo, il boom, il terrorismo e le nuove speranze economiche e sociali della prima metà degli anni ’80. Il narratore è uno dei registi, Giancarlo De Cataldo, il quale incontrerà tanti testimoni politici eccellenti che racconteranno aneddoti esclusivi su Sandro Pertini, tra cui Giorgio Napolitano, Emma Bonino, Gad Lerner, Eugenio Scalfari, Domenico De Masi e Gherardo Colombo, ma anche tante celebrità dello sport e dello spettacolo come Antonello Venditti, Toto Cutugno, Raphael Gualazzi, Ricky Tognazzi e Dino Zoff. I registi ci faranno anche visitare i luoghi più significativi della sua vita: dalla nativa Stella al porto di Savona, protagonista della fuga di Pertini e Turati (con Ferruccio Parri e Carlo Rosselli) in Corsica; dall’Isola di Santo Stefano con la sua famigerata prigione alla Milano tumultuosa post-Liberazione.

Il Presidente nelle vignette di Mureddu e come avatar di Pazienza

Oltre ai materiali di repertorio e alle svariate interviste, e per rendere il docufilm ancora più appealing per il pubblico più giovane – perennemente a caccia di nuovi punti di riferimento o di “eroi” da prendere come esempio – i registi hanno deciso anche di impreziosirlo con alcune animazioni basate sulla graphic novel di Manuelle Mureddu e con un divertente avatar tratto dalle vignette del fumettista e pittore Andrea Pazienza. Tra l’altro, lo stesso De Cataldo aveva già cercato di fornire lo stesso “ritratto” col suo libro “Il Combattente – Come si diventa Pertini”, uscito nel 2014 ed edito da Rizzoli, e proprio nella breve sinossi dello scritto, l’autore affermava quanto segue:

Soldato. Partigiano. Giustiziere. Padre della patria. Presidente. Pertini è stato tante cose. Anche un eroe. E a volte gli eroi compiono scelte difficili, cose che potrebbero sembrare tremende. Ma dovevo raccontarle, come scrittore e come padre.

E adesso lo farà anche al cinema. Non perdetelo.

“Dancer”: il documentario sul geniale e ribelle ballerino Sergei Polunin
“Dancer”: il documentario sul geniale e ribelle ballerino Sergei Polunin
Belén:
Belén: "Amo Iannone come ho amato pochi altri. Stefano? Ci sarà sempre perché c'è Santiago"
'Whitney': il trailer del documentario di Kevin MacDonald
'Whitney': il trailer del documentario di Kevin MacDonald
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni