Data di uscita: 19 dicembre 2019
Durata: ND
Nazione: Italia, Francia
Genere: Fantasy, Avventura
Distribuzione: 01 Distribution
Regia: Matteo Garrone

Dopo i pluripremiati Reality (2012) e Dogman (2018), Matteo Garrone sta per portare nelle nostre sale la sua versione di Pinocchio, basato sempre sul celebre romanzo Le avventure di Pinocchio. Storia di un burattino, di Carlo Collodi. Nel film, il falegname Geppetto (Roberto Benigni) si costruisce una marionetta di legno che si rivela in grado di parlare e muoversi da sola. Geppetto decide di trattarlo come un figlio e lo chiama Pinocchio (Federico Ielapi). Il piccolo burattino, però, è un birbante ma, dopo molte disavventure, scopre da una fata che se si comporterà bene, lei lo trasformerà in un bambino vero capace di provare a fondo ogni emozione. Nel ricchissimo cast, ci sono Marine Vacth, Gigi Proietti, Rocco Papaleo, Massimo Ceccherini, Alida Calabria, Alessio Di Domenicantonio, Maria Pia Timo, Davide Marotta, Paolo Graziosi, Gianfranco Gallo, Massimiliano Gallo e Marcello Fonte. Pinocchio è prodotto da Archimede, Le Pacte, Rai Cinema, Recorded Picture Company, con il contributo del MiBACT, in associazione con Leone Film Group, Bper Banca, con il sostegno di Eurimages, Regione Toscana, Regione Lazio, Fondazione Apulia Film Commission e sarà rilasciato nelle nostre sale da O1 Distribution dal prossimo 19 dicembre 2019.

Proprio Roberto Benigni, dal palco di Ciné 2019 – Giornate di Cinema di Riccione, sulla scelta di Matteo Garrone di girare Pinocchio commentò scherzosamente:

Dopo aver fatto Pinocchio, è naturale che dopo 20 anni faccia Geppetto. Per la prima volta il regista de L’imbalsamatore, Gomorra, Dogman, fa un lieto fine! gli ho detto ‘Matteo ma che sei sicuro?! Non è che arriva la fata Turchina e le prende un infarto, o Mangiafuoco che fa una strage…Insomma mettici qualcosa sennò la gente non ti riconosce!

Garrone ha scritto la sceneggiatura con la collaborazione di Massimo Ceccherini, affidando la fotografia a Nicolai Bruel e il montaggio a Massimo Spoletini. Dimitri Capuani e Massimo Cantino Parrini hanno realizzato, rispettivamente, le scenografie e i costumi della pellicola invece la colonna sonora è di Dario Marianelli.

La trama

Il povero falegname Geppetto si costruisce una marionetta di legno che si rivela in grado di parlare e muoversi da sola. Geppetto decide di trattare il burattino come un figlio e gli mette nome Pinocchio. Ma il bambino/burattino è un po’ discolo e disobbediente. E’ uno spirito libero e scapperà da casa. Molte saranno le disavventure e le peripezie che dovrà affrontare fino a quando sul suo cammino incontrerà una fata. Si comporterà bene, lei lo trasformerà in un bambino vero capace di provare a fondo ogni emozione.

Il cast

Oltre a Roberto Benigni (Geppetto) e a Federico Ielapi (Pinocchio), già visto in Don Matteo e nel film Brave Ragazze, Garrone ha voluto un cast di sole stelle che conta attori del calibro di: Rocco Papaleo (Gatto), Massimo Ceccherini (Volpe), Marine Vacth (Fata Turchina da adulta), Gigi Proietti (Mangiafuoco), Alida Baldari Calabria (Fata Turchina da bambina), Alessio Di Domenicantonio (Lucignolo), Maria Pia Timo (Lumaca), Davide Marotta (Grillo Parlante), Paolo Graziosi (Mastro Ciliegia), Massimiliano Gallo (Corvo/direttore del circo), Gianfranco Gallo (Civetta), Marcello Fonte (Pappagallo), Teco Celio (Giudice Gorilla), Enzo Vetrano (Faina) e Nino Scardina (Omino di burro).

Le curiosità sul film che dovete sapere

1. Matteo Garrone ha detto che il progetto di Pinocchio era in cantiere da tantissimi anni e, addirittura, ha rivelato di aver disegnato il primo storyboard del film quando aveva appena 6 anni.

2. Le riprese della pellicola sono durate 11 settimane e sono state effettuate tra Toscana, Lazio e Puglia.

3. Il budget stanziato per il film è stato di circa 14.750.000 euro.