12 Settembre 2016
22:47

“Questi giorni”: il film di Giuseppe Piccioni da Venezia al cinema

Giuseppe Piccioni, reduce dal Festival di Venezia, arriva nelle sale con il suo decimo lungometraggio. Stavolta, il regista racconta la storia dell’amicizia di quattro ragazze e di un viaggio che porterà alla luce tutte le loro differenze, i loro segreti, le loro ansie e paure, fino ad arrivare a Belgrado, dove ad attenderle c’è una nuova e misteriosa amica e una proposta di lavoro alquanto improbabile.
A cura di Ciro Brandi

Giuseppe Piccioni è reduce dal Festival di Venezia, dove ha presentato “Questi giorni”, uno dei tre film italiani presenti in concorso al Lido. Il regista, vincitore di 5 David di Donatello con “Fuori dal mondo”(1998), sempre a Venezia, nel 2001, presentò “Luce dei miei occhi”, film che regalò la Coppa Volpi ai protagonisti Luigi Lo Cascio e Sandra Ceccarelli. Quest’anno, invece, Piccioni racconta la storia dell’amicizia di quattro ragazze e di un viaggio che porterà alla luce tutte le loro differenze, i loro segreti, le loro ansie e paure, fino ad arrivare a Belgrado, dove ad attenderle c’è una nuova e misteriosa amica e una proposta di lavoro alquanto improbabile. Piccioni ha scritto anche la sceneggiatura, con Pierpaolo Pirone e Chiara Ridolfi e, oltre alle quattro giovanissime attrici protagoniste, il regista ha arricchito il cast con presenze d’eccezione come Filippo Timi, Sergio Rubini e Margherita Buy. Dopo il passaggio a Venezia 73, “Questi giorni” sarà nelle nostre sale a partire dal prossimo 15 settembre.

La trama

Una città di provincia. Tra le vecchie mura, nelle scorribande notturne sul lungomare, nell’incanto di un temporaneo sconfinamento nella natura, si consumano i riti quotidiani e le aspettative di quattro ragazze la cui amicizia non nasce da passioni travolgenti, interessi comuni o grandi ideali. Ad unirle non sono le affinità ma le abitudini, gli entusiasmi occasionali, i contrasti inoffensivi, i sentimenti coltivati in segreto. Il loro legame è tuttavia unico e irripetibile come possono essere unici e irripetibili i pochi giorni del viaggio che compiono insieme per accompagnare una di loro a Belgrado, dove l’attendono una misteriosa amica e un’improbabile occasione di lavoro.

Il cast

Il cast completo è composto da: Maria Roveran (Liliana), Marta Gastini (Caterina), Caterina Le Caselle (Anna), Filippo Timi (Professor Mariani),  Giulio Corso (Valerio), Alessandro Averone (Guglielmo), Mina Djukic (Mina), Margherita Buy (Adria) e Sergio Rubini (Il papà di Angela).

Le curiosità sul film che dovete sapere

1. Il film di Piccioni è ambientato a Gaeta, nella provincia laziale di Latina.

2. Marta Gastini, che nel film ha il ruolo di Caterina, è l’attrice più “internazionale” tra le quattro. Nonostante la sua giovane età, ha già lavorato ad Hollywood nel film horror “Il rito”, con Anthony Hopkins, che le ha regalato anche una nomination ai Nastri d’Argento, e poi è entrata  nel cast della serie internazionale “I Borgia”, in onda su Sky Cinema, dove veste i panni di Giulia Farnese.

3. Margherita Buy ha già lavorato con Piccioni ne “Il rosso e il blu”, del 2012, molto apprezzato dalla critica.

4. Maria Roveran, nel film Liliana, non è nuova a Venezia. La giovane attrice, infatti, nel 2012 è stata la protagonista di “Piccola patria”, di Alessandro Rossetto, riscuotendo un grande successo, tanto da essere considerata una delle attrici esordienti più interessanti della sua generazione.

5. La produzione è di 11 Marzo Film, Publispei e Rai Cinema, sostenuti dal MIBACT – Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione generale per il cinema, con 300.000 euro, per interesse culturale.

CineMust – I film da non perdere in uscita il 15 settembre
CineMust – I film da non perdere in uscita il 15 settembre
Le locandine dei film di Giuseppe Tornatore
Le locandine dei film di Giuseppe Tornatore
Giuseppe Tornatore, il premio Oscar di “Nuovo Cinema Paradiso” festeggia 60 anni
Giuseppe Tornatore, il premio Oscar di “Nuovo Cinema Paradiso” festeggia 60 anni
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni