Qui Rido Io– Foto di Mario Spada
in foto: Qui Rido Io– Foto di Mario Spada

La ripartenza del cinema, con cui si intende anche e soprattutto il ritorno in sala, ha rimesso in moto l'intera macchina cinematografica che in più di un anno di pandemia ha dovuto fare i conti con l'assenza della visione canonica dei film, seduti in poltrona, e non solo attraverso lo streaming. L'obiettivo proposto da Rai Cinema è quello di recuperare quest'anno in stand-by proponendo un'offerta culturale ampia e variegata che vede al centro non solo le uscite già da tempo rimandate, che attingono anche dal catalogo 01Distribution, ma anche le nuove produzioni e quelle che sono in fase di completamento. L'Ad dell'azienda, Paolo Del Brocco, ha presentato in "A riveder le stelle" tutte le novità che ci attendono già a partire dalla fine di quest'anno: da grandi registi italiani come Nanni Moretti e Marco Bellocchio, a Roman Polanski ad un cinema tutto al femminile.

RaiCinema a sostegno del settore cinematografico

Un progetto di ripartenza ambizioso e cospicuo, con il quale RaiCinema in questi mesi si è fatto garante di un lavoro continuo e mirato a sostenere un settore in grande difficoltà, come ribadito anche da Del Brocco che ha sottolineato l'importanza del sostegno rivolto a registi e case di produzione: "Grazie alla sensibilità di Rai, siamo riusciti a collocare parte degli investimenti non utilizzati nel 2020 – a causa dello slittamento di molte produzioni – all’interno dell’esercizio 2021. In questo modo abbiamo cercato di dare una risposta concreta alle difficoltà del settore. Nel biennio 2020-2021 Rai Cinema sta investendo su 135 film – di cui 60 tra opere prime e seconde – e 40 film documentari, per un investimento complessivo di oltre 150 milioni di euro, collaborando con 120 diverse società di produzione e 180 registi". 

La proposta culturale di Rai Cinema

È necessario guardare con attenzione non solo alla produzione in sé, ma anche all'aspetto culturale della proposta cinematografica, raccontando storie di personaggi e grandi nomi della storia italiana, mettendo in luce anche l'importanza di analizzare un momento così difficile e critico come quello vissuto lo scorso 2020. Obiettivo di RaiCinema è essere rappresentativa della realtà italiana: "Siamo consapevoli dell’importanza di un’offerta cinematografica ampia e utile al racconto del nostro Paese, alla condivisione dei valori che ci accomunano, alla tenuta identitaria che oggi, in un mondo globale che ha mostrato tutte le sue criticità – anche all’interno del settore audiovisivo – rappresenta uno degli obbiettivi se non la sfida più importante per la nostra industria culturale. Abbiamo poi protetto, quasi interamente, il listino di 01 Distribution, resistendo a molte tentazioni economiche: da sempre siamo convinti della centralità della sala". 

L'ombra di Caravaggio-Foto di Luisa Carcavale
in foto: L’ombra di Caravaggio–Foto di Luisa Carcavale

Tutti i film che presto vedremo in sala

Tanti, quindi, sono i film attualmente in lavorazione, come molti sono i titoli che sono già in una fase conclusiva e che aspettano solo di approdare nelle sale. Altro aspetto sottolineato da Del Brocco è la presenza capillare di cinema al femminile: "Un numero sempre maggiore di registe di grande qualità, più di quaranta nel biennio 2020-2021″. Ma, ecco, tutti i film divisi in tre grandi macro blocchi, che vedremo

Film sui grandi della storia

  • Dante di Pupi Avati
  • Qui Rido Io di Mario Martone
  • L’ombra di Caravaggio di Michele Placido
  • Resilient di Roberto Faenza
  • I Fratelli De Filippo di Sergio Rubini 
I Fratelli De Filippo–Foto di Eduardo Castaldo
in foto: I Fratelli De Filippo–Foto di Eduardo Castaldo

Film tratti da best seller

  • Tre piani di Nanni Moretti
  • Leonora Addio di Paolo Taviani
  • Il Colibrì di Francesca Archibugi
  • Il Sergente della neve di Matteo Rovere
  • Comedians di Gabriele Salvatores
  • Il ritorno di Casanova di Gabriele Salvatores
  • Il volo di Pietro Marcello
  • L’uomo dal fiore in bocca di Gabriele Lavia  
Comedians
in foto: Comedians

Cronache italiane

  • Stranizza d’amuri di Beppe Fiorello
  • Il buco di Michelangelo Frammartino
  • Ero in guerra ma non lo sapevo di Fabio Resinaro
  • La conversione di Marco Bellocchio
  • L’ombra del giorno di Giuseppe Piccioni
  • Il signore delle formiche di Gianni Amelio 
Ero in guerra e non lo sapevo–Foto di Federica Di Benedetto
in foto: Ero in guerra e non lo sapevo–Foto di Federica Di Benedetto

Spazio al cinema di genere

  • La terra dei figli di Claudio Cupellini
  • Delta di Michele Vannucci
  • Mondocane di Alessandro Celli
  • Diabolik 2 e 3 dei Manetti Bros 
Delta–Foto di Paolo Ciriello
in foto: Delta–Foto di Paolo Ciriello

Il cinema di famiglia

  • Il sesso degli angeli di Leonardo Pieraccioni
  • Una famiglia mostruosa di Volfango de Biasi
  • La donna per me di Marco Martini
  • Bla bla baby di Fausto Brizzi
  • Finché c’è crimine c’è speranza di Massimiliano Bruno
  • La befana vien di notte 2- Le origini di Paola Randi 
Una famiglia mostruosa di Chiara Calabr
in foto: Una famiglia mostruosa di Chiara Calabr

Educazione Sentimentale -Formazione e crescita

  • Il bambino nascosto di Roberto Andò
  • Il paradiso del pavone di Laura Bispuri
  • Marcel! di Jasmine Trinca
  • Sulla giostra di Giorgia Cecere
  • A chiara di Jonas Carpignano 
Il bambino nascosto–Foto di Lia Pasqualino
in foto: Il bambino nascosto–Foto di Lia Pasqualino

Cinema delle emozioni

  • Il materiale emotivo di Sergio Castellitto 
  • Per tutta la vita di Paolo Costella 
  • Ariaferma di Leonardo Di Costanzo 
  • Marylin ha gli occhi neri di Simone Godano
  • Te l'avevo detto di Ginevra Elkann 
Il materiale emotivo–Foto di Claudio Iannone
in foto: Il materiale emotivo–Foto di Claudio Iannone

Il mondo si racconta

  • Lubo di Giorgio Diritti
  • Roll di Loris Lai 
  • I profeti di Alessio Cremonini 
  • Il comandante di Edoardo De Angelis
  • Chiara di Susanna Nicchiarelli 
  • The Palace di Roman Polanski
  • La chimera di Alice Rohrwacher 
  • I promessi sposi di Pietro Marcello