Tutti pronti, si riapre. Disneyland, il parco di divertimenti più importante al mondo, è pronto alla prima riapertura prevista per lunedì 11 maggio 2020 a Shanghai dopo tre mesi di chiusura. La risposta del pubblico è stata incredibile: tutti i biglietti per la giornata di lunedì sono già esauriti. Lo Shanghai Disney Resort sarà quindi il primo parco a tema a riaprire dopo la pandemia di Coronavirus. Una giornata topica per gli addetti ai lavori che valutano Shangai come un test importante per la gestione dei parchi a tema del mondo Disney e degli spazi privati e pubblici all'aperto.

Le severe restrizioni del Governo cinese

Il Governo cinese ha imposto severe restrizioni e linee guida da rispettare. Su tutte, il distanziamento sociale garantito da una stringente normativa sugli ingressi, ridotti al 30% dell'effettiva capacità del parco, ovvero poco più di 24mila persone. Allo storico sold out dei biglietti, avvenuto quasi istantaneamente, fa seguito una grande attenzione per la sicurezza. Sarà obbligatorio entrare con la mascherina e solo dopo il controllo della temperatura.

La Cina ha ripreso quasi tutte le attività

Al riavvio dello Shanghai Disney Resort farà seguito un rapporto dettagliato da parte dei dirigenti del parco che forniranno indicazioni sui comportamenti dei consumatori dopo l'epidemia. In Cina le principali attività hanno ripreso, compresi locali con musica dal vivo. Solo il cinema è ancora chiuso. Da giorni, non ci sono morti per Covid-19 e attualmente sono solo 260 le persone ricoverate in ospedale.

Disney, dopo i licenziamenti si torna a lavoro

Il 19 aprile scorso, a seguito della chiusura di tutte le attività, “Disney World” ha tagliato 43mila posti di lavoro (135 sono italiani) a fronte di perdite senza precedenti nella storia della Walt Disney & Co. L’azienda ha assicurato ai dipendenti licenziati assistenza sanitaria completa per un anno e riassunzione ad emergenza conclusa.