Nel 2017, sbarcava nelle sale Ricomincio da noi (Finding Your Feet), commedia di Richard Loncraine che ha come protagonista principale la bravissima Imelda Staunton. L’attrice è nei panni di Sandra Abbott una donna che, un giorno, scopre che l'uomo con cui è sposata da quarant'anni la tradisce con la sua migliore amica, si rifugia da sua sorella maggiore Bif (Celia Imrie), con cui era in rotta da tempo. Le due donne sono diversissime: Sandra è un pesce fuor d'acqua se paragonata a sua sorella, donna schietta e con una vita sessuale piuttosto libera. Ma Sandra ha proprio bisogno di qualcosa di diverso e così, con iniziale riluttanza, si lascia trascinare da Bif alle lezioni di danza del quartiere, dove pian piano trova il suo posto e conoscerà Charlie (Timothy Spall), un restauratore che vive su una barca. Ecco 5 curiosità sulla pellicola che probabilmente non sapevate.

1. L’ispirazione alla storia vera di un gruppo teatrale inglese

Gli sceneggiatori e produttori Nick Moorcroft e Meg Leonard hanno rivelato che l’ispirazione per il film è scaturita da un evento reale. I due, infatti, si sono basati sulla storia di un gruppo teatrale britannico che che portò in scena, a Londra, una vicenda ambientata nel mondo delle scuole di ballo per persone anziane.

2. Spall e Staunton hanno in comune Harry Potter

Molti cinefili sapranno che Timothy Spall e Imelda Staunton, i due protagonisti del film, hanno già lavorato assieme nei film Harry Potter e l’Ordine della Fenice (2007) e Harry Potter e i Doni della Morte – Parte 1 (2010). Spall era Peter Minus mentre la Staunton era nei panni di Dolores Umbridge. Gli attori, però, non si sono mai incontrati sul set e, quindi, Ricomincio da noi è il loro primo e vero film assieme.

3. I ballerini anziano sono tutti ex-professionisti

Fatta eccezione per gli attori protagonisti, tutti gli altri ballerini anziani che vediamo nel film sono ex professionisti. In tutto, questi sono 15 e, in passato, hanno partecipato a grandi musical cult come Chorus Line e Hair.

4. I segreti della scena a Piccadilly Circus

La scena più memorabile del film è quella della danza a Piccadilly Circus. C'è uno straordinario flash mob della troupe di ballo, e la scena è stata girata una domenica pomeriggio, in pieno inverno, nella zona più visitata e caotica della capitale. Inizialmente, doveva essere girata in una stazione ferroviaria, ma logisticamente non era fattibile, dunque i realizzatori si sono spostati nella parte più caratteristica e riconoscibile di Londra. Nella scena compaiono i 20 componenti del gruppo di danza, 50 comparse e 600 spettatori veri. Loncraine ha usato una serie di telecamere molto leggere, girando la scena cinque volte in sole due ore.

5. Il coreografo delle star

Ma chi ha ideato tutti i balli che vediamo nel film? Si tratta del bravissimo coreografo Ashley Wallen, che in passato ha lavorato con grandi star come Sugababes, Kylie Minogue, Will Young, Robbie Williams e Mariah Carey. Wallen, però, ha raccontato di non aver incontrato grosse difficoltà col cast, perché soprattutto le protagoniste femminili – Imelda Staunton e Celia Imrie – erano già molto preparate e il suo valore aggiunto è stato quello di dargli un po’ di sicurezza in più.