"Insolita e interessante, una musica speciale". Robert De Niro è fra i divi di Hollywood che hanno dedicato un pensiero speciale ad Ennio Morricone, il compositore scomparso a 91 anni che, con le sue musiche, ha contribuito alla storia del cinema mondiale. De Niro definisce il suo lavoro una vera novità rispetto al suo tempo. Si riferisce in particolare alle melodie che Morricone aveva scelto e composto per i film di genere ‘spaghetti western‘, firmate da Sergio Leone. Come lui, che ha recitato in quattro film con le colonne sonore di Morricone, sono sempre più numerosi gli esponenti del cinema americano che ricordano con stima e affetto ‘The Maestro'. Da Antonio Banderas a Russell Crowe, che su Twitter gli ha dedicato un messaggio in italiano: "Grazie Ennio".

Robert De Niro e il rapporto con Morricone

Nel 1976 era il tempo di ‘Novecento‘, il dramma storico di Bernardo Bertolucci che racconta il secondo dopoguerra e la liberazione dal nazifascismo. Poi il lavoro con Sergio Leone, ‘C'era una volta in America‘ del 1984, la cui colonna sonora fu esclusa dalla candidatura agli Oscar per un cavillo burocratico. Nel 1986 le note erano quelle di ‘Mission‘ di Roland Joffé e l'anno successivo quelle de ‘Gli intoccabili‘ di Brian De Palma accompagnavano le vicende del re del crimine Al Capone. Robert De Niro ripercorre le tappe della sua carriera, dalla sua casa in campagna fuori New York, in un'intervista concessa a La Repubblica:

Era un grande, e io sono molto onorato dall’aver avuto ben quattro colonne sonore dei miei film composte da lui. Quattro colonne sonore ognuna così diversa dall’altra, e ognuna perfetta per quei film […]. Mi piacciono particolarmente le musiche che ha composto per Mission e C’era una volta in America, le altre non le ascolto da tanto tempo ma ogni tanto, quando mi capita di sentirle, mi ritrovo affascinato e trascinato dalla sua musica. Era un musicista davvero speciale, amato qui in America come in Italia. Non sono un esperto, ma si capiva sempre quanto fosse speciale.

Morricone e la colonna sonora di ‘Al Capone'

Robert De Niro fatica a ricordare aneddoti del lavoro con Morricone, "La mia memoria comincia a fare cilecca", ma ciò che gli resta impresso è il ricordo di un artista straordinario, fuori dal normale appunto. Nonostante spesso, anche per gli attori la musica nei film venga sottovalutata, ha invece un valore fondamentale:

Io amo molto la musica da film, è essenziale al risultato finale, ma all’inizio della mia carriera ad essere onesto tendevo, come forse tanti, a prenderla un po’ per scontata, per quanto bella. Ma soprattutto quando Ennio ha fatto la musica per Mission e C’era una volta in America ho pensato quanto fosse meravigliosa, era sempre veramente speciale. Era un musicista così particolare.