video suggerito
video suggerito

“Se sposti un posto a tavola”, quando il destino ci mette lo zampino

Dalla Francia arriva un’irresistibile commedia alla “Sliding Doors”, incentrata sugli scherzi del destino e le sue irresistibili conseguenze, positive o negative che siano. Da non perdere.
A cura di Ciro Brandi
26 CONDIVISIONI
Immagine

Dalla Francia arriva un’altra commedia che conquisterà anche gli spettatori italiani. La regista Christelle Raynal ha deciso di portare sugli schermi una pellicola alla “Sliding Doors”, un film sugli scherzi del destino e le sue conseguenze, positive o negative che siano. Ci sarà veramente da divertirsi e, ormai, possiamo ampiamente dire che man mano i cugini francesi stanno diventando – almeno negli ultimi anni – i veri mattatori del genere, e anche "Se sposti un posto a tavola" potrebbe essere la sorpresa di fine luglio al botteghino. Al cinema dal 25 luglio.

La trama

Immagine

A seguito di un breve e intenso abbraccio tra un ragazzo e la promessa sposa (di un altro), inavvertitamente i segnaposto degli invitati a un banchetto di nozze cadono e si confondono. La sposa, intanto, va a dedicarsi agli ultimi ritocchi, quindi per non disturbarla, il giovane li raccoglie ma li sistema a casaccio sul tavolo. Gli ignari invitati troveranno un posto diverso da quello loro precedentemente assegnato e ciò cambierà per sempre, nel bene o nel male, i loro destini.

Il cast

Immagine

Gli attori che formano il cast sono: Franck Dubosc (Pierre), Elsa Zylberstein (Catherine), Audrey Lamy (Marjorie), Arié Elmaleh (David), Mathias Lekuz (Arnaud), Shirley Bousquet (Edith), Louise Monot (Marie), Lannick Gautry (Eric), Jérome Daran (Il DJ), Rosalie Mottard (la piccola Aurore), Marguerite Blanc (la piccola Vanessa), Maud Galet-Lalande (Isabelle), Gabriel Boisante (il fotografo), Alain Holtgen (il padre della sposa), Jean-Michel Larre (il servo maldestro), Gérard Klamm (Il curato), Hélène De Pourtalès (la donna elegante), Emeline Scatliffe (l’infemiere), Christelle Raynal (La vicina) e Helga Dieli (Heléna).

26 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views