20 Novembre 2014
16:15

Sex symbol in ruoli gay: da Raoul Bova a Luca Argentero e Heath Ledger

Nel film “Scusate se esisto!”, Bova è un omosessuale decisamente affascinante, innamorato di Marco Bocci. Il celebre attore, però, non è l’unico ad aver prestato il volto a un personaggio gay. Ecco i ruoli più famosi, incarnati dalle sexy star del cinema italiano e di Hollywood.
A cura di Valeria Morini

Chi ha detto che l'omosessualità è un tabù? Se nella società si dibatte ancora su coppie di fatto e diritti delle coppie gay, il cinema e la tv hanno ormai sdoganato la tematica da tempo. Basti pensare ai tantissimi personaggi omosessuali in film e serie televisive ormai da diversi anni. Tendenza che si sta allargando anche al cinema italiano. Non a caso, nella commedia di Riccardo Milani con Paola Cortellesi "Scusate se esisto!", da oggi in sala, il co-protagonista gay è interpretato addirittura da uno degli idoli nostrani più sexy, Raoul Bova.

Nel film, l'attore è Francesco, impegnato in appassionate effusioni amorose con Marco Bocci, altro bel tenebroso amatissimo dal pubblico femminile. Il personaggio non fa che allungare la lista dei gay sex-symbol che il cinema ci ha regalato negli ultimi anni.

Per esempio, basti pensare a come la carriera del bellissimo Luca Argentero sia decollata grazie a "Saturno contro" e "Diverso da chi?", nei quali interpreta il ruolo di un omosessuale. Sul regista del primo film, Ferzan Ozpetek, si potrebbe tranquillamente aprire un capitolo a parte. Nelle sue pellicole, spesso incentrate sulle dinamiche del mondo omosessuale, hanno recitato in parti gay divi idolatrati come Stefano Accorsi ("Le fate ignoranti"), Pierfrancesco Favino (sempre Saturno contro"), Elio Germano ("Magnifica presenza"), Riccardo Scamarcio e Alessandro Preziosi (entrambi in "Mine vaganti").

Sul fronte hollywoodiano, impossibile dimenticare la coppia formata dal compianto Heath Ledger e da Jake Gyllenhaal, cowboy innamorati nello splendido "I segreti di Brokeback Mountain" di Ang Lee. Coraggiose anche le scelte di Michael Douglas e Matt Damon, amanti in "Dietro i candelabri" di Steven Soderbergh, e di Ewan McGregor e Jim Carrey, in "Colpo di fulmine – Il mago della truffa". Nemmeno Colin Firth, fascinoso rubacuori in "Il diario di Bridget Jones", ha resistito alla tentazione, accettando di apparire nell'esordio dello stilista Tom Ford, ovvero nel film "A Single Man".

E la tv? Se negli Usa il piccolo schermo ospita da tempo personaggi principali e secondari dichiaratamente gay (pensiamo solo alla serie "Modern Family"), nella produzione italiana possiamo citare il caso de "I Cesaroni", dove il personaggio di Annibale ha recentemente dichiarato la sua omosessualità.

Bova e Argentero: "Donne depilatevi e accudite di più gli uomini"
Bova e Argentero: "Donne depilatevi e accudite di più gli uomini"
Bova e Argentero: "Non abbiamo attaccato le donne, le vorremmo solo più femminili"
Bova e Argentero: "Non abbiamo attaccato le donne, le vorremmo solo più femminili"
Raoul Bova e Luca Argentero ospiti al Tg1 delle 20: perché?
Raoul Bova e Luca Argentero ospiti al Tg1 delle 20: perché?
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni