Nella puntata de ‘Le Iene‘, trasmessa domenica 12 novembre, è stato svelato il nome del regista italiano a cui avrebbero fatto riferimento alcune delle attrici che nelle scorse puntate del programma di Italia1, hanno sostenuto di essere state molestate. Secondo quanto affermato dall'inviato Dino Giarrusso, una parte delle donne intervistate alla domanda "Chi è il regista che ti ha molestato?" avrebbero risposto con il nome di Fausto Brizzi. Nicola Savino ha precisato che il 40% di loro avrebbe affermato di essere stata molestata da Brizzi, il 60% da altri registi o addetti ai lavori.

I tratti comuni delle testimonianze rilasciate a ‘Le Iene'

La trasmissione ‘Le Iene' ha sottolineato che le testimonianze trasmesse, seppure rilasciate da donne che non si conoscono tra loro, presentano dei dettagli simili. Molte parlano di aver presumibilmente incontrato Brizzi in "uno studio che però era adibito anche a casa".  Inoltre, il regista in questione si sarebbe offerto di fare un massaggio. Un'attrice – a cui hanno fatto eco altre giovani – ha raccontato: "Eravamo soltanto io e lui. Ha cominciato a massaggiarmi il collo, io non volevo essere toccata. Lui ha insistito dicendo di essere bravo a fare i massaggi".

Un altro tratto comune delle testimonianze è la richiesta di improvvisare una scena nella quale fingere di essere marito e moglie: "A un certo punto mi ha proposto di fare degli esercizi di recitazione, abbiamo iniziato a improvvisare delle scene e mano a mano  che si andava avanti, il contatto fisico diventava sempre maggiore. C'era una scena in cui dovevamo baciarci perché eravamo marito e moglie. Lui ha cominciato a baciarmi, diventando quasi aggressivo". Un'altra giovane dichiara: "Nella scena eravamo marito e moglie, io stavo cucinando. Lui mi viene dietro e mi appoggia il suo caz*o sul mio c*lo e lava i piatti con me". Un'altra donna ha spiegato: "Mi chiede di improvvisare di nuovo però stavolta erotico e sentimentale. Io gli chiedo: ‘Sempre recitato ovviamente'. E lui: ‘E no, se il regista è un realista vuole vedere la vera scena di sesso'. Lui era davanti a me e si è spogliato completamente nudo". 

Il racconto delle presunte molestie subite.

Le diverse attrici che hanno contattato la trasmissione ‘Le Iene' perché – a loro dire – avrebbero subito delle molestie per mano di Fausto Brizzi, hanno raccontato anche il momento in cui la presunta molestia si sarebbe concretizzata. Ecco quanto hanno dichiarato

"Lui mi dice ‘Facciamo una scena in cui siamo amanti' e da un momento all'altro sarebbe entrato il marito in stanza e noi ci dovevamo bloccare. Vedevo che gli occhi diventavano da pazzo. Era dietro di me, ha iniziato a baciarmi sul collo e a togliermi la maglia, i pantaloni". /"Quando non è riuscito a spogliarmi ha provato a mettere la mia mano sul suo pene. Voleva che io lo masturbassi. Io opponevo resistenza e si è fatto una se*a davanti a me. Mentre era in piedi a masturbarsi davanti a me, ero paralizzata, ero seduta su un lato del divano, avevo paura che potesse eiacularmi addosso. Lui si è masturbato fino a raggiungere l'orgasmo guardandomi negli occhi. Ha eiaculato sul divano, accanto a me". /"Mi ha spogliato, mi ha buttato con violenza sopra il letto, vedevo che era completamente eccitato e voleva strofinarmelo addosso, però io mi scansavo perché mi faceva veramente schifo. Fin quando ha preso il suo pisello e me lo voleva infilare dentro. Mi voleva proprio allargare le gambe con la forza e poi è diventato un mostro. In faccia non era più lui, gli uscivano le vene, aveva gli occhi rossi, era diventato tutto rosso".

Brizzi sostiene di non aver mai avuto rapporti non consenzienti.

Fausto Brizzi, tramite un breve comunicato diffuso nei giorni scorsi, ha affermato di non avere mai avuto rapporti che non fossero consenzienti. Le sue parole sono state: "Ho appreso con grande sconcerto dagli articoli apparsi sulle pagine di alcuni quotidiani dell'esistenza di ipotetiche segnalazioni di molestie fatte da persone di cui non viene precisata l'identità. Posso solo affermare, con serenità e sin da ora, che mai e poi mai nella mia vita ho avuto rapporti non consenzienti o condivisi. Per questo, escludo categoricamente di aver conferito mandato legale per trattare il risarcimento del danno in favore di presunte vittime. Procederò in ogni opportuna sede nei confronti di chiunque abbia affermato e affermi il contrario. In via precauzionale, e per evitare strumentalizzazioni, ho sospeso tutte le mie attività lavorative ed imprenditoriali. Chiedo a tutti il massimo rispetto della privacy della mia famiglia e, in particolare, di mia moglie". In queste ore, diverse attrici come Nancy Brilli e Lodovica Comello hanno espresso la loro solidarietà a Fausto Brizzi e hanno sottolineato la sua correttezza.