8 Maggio 2014
19:21

Singer contro il legale che lo accusa di molestie: “Cerchi solo la fama”

Continua la guerra tra il regista e il legale che lo accusa di ben due molestie sessuali su minori. Il regista, tramite una lettera, accusa l’avvocato di essere solo in cerca di soldi e fama.
A cura di A. P.

Continua ad avere sviluppi la vicenda riguardante il coinvolgimento in un'accusa per molestie sessuali indirizzata al regista di X Men Bryan Singer. L'avvocato delle due persone che stanno muovendo accusa nei confronti di Singer lo ha definito un disgraziato, senza vergogna. Di tutta risposta il legale di Singer, Marty Singer, ha inviato a Jeff Herman una lettera nella quale lo avverte dell'arrivo prossimo di una querela per accuse tendenziose e orientate a ledere la reputazione del regista. Singer ritiene che entrambi i casi siano infondati difendendosi con un alibi che a suo parere è di ferro: nel giorno in cui è accusato di aver molestato un minore alle Hawaii, in realtà non si trovava lì. E anche per quel che riguarda l'altro caso di accusa medesima, un ragazzo inglese che lo accusa di averlo molestato quando aveva sedici anni, il regista ritiene le accuse ridicole.

Inoltre la lettera inviata dal legale del regista sostiene anche che l'avvocato che ha mosso l'accusa sarebbe inadeguato al ruolo che ricopre, richiedendo immediatamente che venga sollevato dal caso che porta avanti. Lo ha accusato anche di fare di tutto alla ricerca di soldi e di svolgere la sua professione in modo poco onesto. La guerra tra le parti continua e l'impressione è che non si chiuderà così presto.

Bryan Singer cancella le interviste per
Bryan Singer cancella le interviste per "X-Men" dopo le accuse di molestie
Woody Allen smentisce le accuse di molestie di sua figlia:
Woody Allen smentisce le accuse di molestie di sua figlia: "Tutto falso"
I Modà sulle accuse di molestie al loro fonico Paolo Bovi:
I Modà sulle accuse di molestie al loro fonico Paolo Bovi: "Siamo agghiacciati"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni