Luca Miniero, il regista di commedie di grandissimo successo come “Benvenuti al Sud”(2010) e “Benvenuti al Nord”(2012), sta per tornare nelle sale con un altro potenziale blockbuster, “Sono tornato”. La nuova pellicola, remake italiano del tedesco “Lui è tornato”(2015), vede Benito Mussolini (Massimo Popolizio) tornare in vita, 80 anni dopo la sua morte. Il suo ritorno sarà filmato, casualmente, da Andrea Canaletti (Frank Matano) che, credendolo un comico, lo renderà il protagonista di un suo documentario, facendolo diventare una star. Miniero ha scritto la sceneggiatura con Nicola Guaglianone e, naturalmente, con questo irriverente e politicamente scorretto progetto, il regista ha tenuto a precisare che non è stata girata assolutamente a fini propagandistici ma solo per immaginare il confronto di Mussolini con la modernità e cosa accadrebbe se tornasse realmente in vita oggi. Si parla di politica ma il fine primario è la satira e il divertimento. L’appuntamento al cinema è per il 1° febbraio.

La trama

Roma. Giorni nostri. Dopo 80 anni dalla sua scomparsa Benito Mussolini è di nuovo tra noi. La guerra è finita, la sua Claretta non c’è più e tutto sembra cambiato. All’apparenza. Il suo ritorno viene casualmente filmato da Andrea Canaletti, un giovane documentarista con grandi aspirazioni ma pochi, pochissimi successi. Credendolo un comico, Canaletti decide di renderlo protagonista di un documentario che finalmente lo consacrerà al mondo del cinema. I due iniziano così una surreale convivenza, che tra viaggi per l’Italia, ospitate tv e curiosi momenti di confronto con gli italiani di oggi, porta il Duce a farsi conoscere e riconoscere sempre di più, al punto tale da diventare il protagonista di un show in tv e di mettersi in testa di poter riconquistare il paese.

Il cast

Gli attori che formano il cast di questa divertente commedia sono: Massimo Popolizio (Benito Mussolini), Frank Matano (Andrea Canaletti), Gioele Dix, Stefania Rocca, Eleonora Belcamino, Ariella Reggio, Massimo De Lorenzo, Giancarlo Ratti e Guglielmo Favilla.

Le curiosità sul film che dovete sapere

1. La pellicola tedesca del 2015, diretta da David Wnendt, “Lui è tornato”, è basata sul best seller internazionale dal titolo omonimo di Timur Vermes. Al posto della figura di Benito Mussolini che anima, il protagonista è Adolf Hitler che si risveglia da un’ibernazione nella Berlino del 2014

2. Il regista ha portato in giro il sosia del Duce, interpretato da Popolizio, registrando le reazioni spontanee delle persone e tra chi si è ribellato, chi lo ha insultato, il risultato è stato esilarante perché la gente credeva fosse un comico che imitava Mussolini.

3. “Sono tornato” è il nono lungometraggio di Luca Miniero.