Da anni, in rete gira una foto famosissima che ritrae due grandissime dive del cinema mondiale: la nostra Sophia Loren e la statunitense Jayne Mansfield. Molto diverse tra loro, le dive erano praticamente venerate tra gli anni ’50 e 60’ e, nella foto scattata da Joe Shere, le attrici sono sedute ad un tavolo durante un party ad Hollywood che doveva rappresentare una sorta di battessimo americano per la nostra Sophia nazionale, ma le malelingue, di allora e di oggi, hanno sempre visto nello sguardo della Loren un fulmine d’invidia verso la Mansfield. Con gli anni, l’immagine è diventata proprio il simbolo dell’invidia e usata in moltissimi meme in giro per la rete, ma solo oggi, in una intervista ad Entertainment Weekly, la grande Sophia Loren ha voluto spiegare qual è la verità che si cela dietro quel celeberrimo scatto.

Sophia Loren: “Avevo paura che le esplodesse il vestito”

Nel 1957, anno dello scatto “incriminato”, Sophia Loren era già un’affermata attrice e aveva già girato film come “Carosello napoletano”, “Due notti con Cleopatra”, “Miseria e Nobiltà”, “L’oro di Napoli”, “Il sogno di Venere”, “Pane, amore e…” e “Il ragazzo sul delfino”, mentre Jayne Mansfield, per la sua capigliatura biondo platino e la sua fama da sex-symbol, era considerata la grande rivale di Marylin Monroe. La Loren, quindi, non aveva motivo d’invidiarla e infatti, con la sua solita ironia, ad Entertainment Weekly ha dichiarato quanto segue:

La Paramount aveva organizzato un party per me e c’era tutto il mondo del cinema, era incredibile. E d’un tratto ecco arrivare Jayne Mansfield, l’ultima ad arrivare. E da quel momento le cose, per me, sono diventate incredibili. Si è diretta subito al mio tavolo, sapeva che tutti stavano guardando. Si è seduta ed era appena…beh. Guardate la foto. Dove puntano i miei occhi? Sto fissando i suoi capezzoli perché ho paura che esplodano dal vestito e mi finiscano nel piatto. Nella mia espressione potete leggere la paura. Ero così spaventata dal fatto che tutto il contenuto del suo vestito potesse esplodere e finire sparso su tutto il tavolo.

Niente invidia quindi. D’altronde, esistono anche moltissime altre foto dell’evento che mostrano la Loren rilassata e sorridente. L’attrice ha anche rivelato che, molte volte, le è stato chiesto di autografare la foto con la Mansfield ma non l’ha mai fatto in segno di rispetto per l’attrice che non è più tra noi.