C'è anche Sophia Loren tra le favorite alle nomination agli Oscar 2021 per La vita davanti a sé, l'atteso film Netflix diretto da Edoardo Ponti, disponibile in streaming dal 13 novembre. È una notizia che riempie il cuore di gioia, sebbene si tratti solo di una indiscrezione rilanciata dal puntuale magazine americano, Variety. La corsa per la migliore attrice agli Oscar 2021 dovrebbe riservare un posto d'onore proprio per l'ultima prova di attrice, in ordine di tempo, della diva senza tempo che vinse la statuetta già nel 1962 per "La ciociara" e nel 1991 (riconoscimento alla carriera).

La vita davanti a sé, l'ultimo film di Sophia Loren

È un'occasione unica, nonché rara, quella di rivedere Sophia Loren in un film inedito come "La vita davanti a sé", prodotto da Palomar e diretta da Edoardo Ponti, suo figlio: "Non potrei essere più felice di collaborare con Netflix per un film così speciale. Nella mia carriera ho lavorato con tutti gli studios più importanti ma posso dire con certezza che nessuno ha l’ampiezza di respiro e la diversità culturale di Netflix. Ed è proprio questo che apprezzo particolarmente". Queste le parole di commento della diva internazionale. Il film è ambientato a Bari, tratto dal romanzo di Romain Gary, e racconta la storia di Madame Rosa, un’anziana ebrea ed ex prostituta che per sopravvivere negli ultimi anni della sua vita ospita nel suo piccolo appartamento una sorta di asilo per bambini in difficoltà. Tra questi, c'è un senegalese di nome Momò. I due sono diversi in tutto, per questo la loro relazione all'inizio sarà molto conflittuale. Ma da questo conflitto nasce un'inaspettata quanto autentica amicizia.

Le possibili candidate agli Oscar 2021

Il nome di Sophia Loren farebbe comunque parte di una rosa di candidate molto folta: Frances McDormand, Michelle Pfeiffer, Viola Davis, Meryl Streep, Kate Winslet, Elizabeth Moss. In particolare, Frances McDormand è già andata due volte a premio per "Fargo" e per "Tre manifesti a Ebbing, Missouri". È considerata una sicura candidata per "Nomadland" di Chloé Zhao, Leone d'oro all'ultima Mostra di Venezia. Viola Davis è stata già premiata nel 2016 con "Fences", mentre Meryl Streep ha vinto tre Oscar e ha avuto ben 18 nomination e potrebbe averne un'altra per "Ma Rainey's Black Bottom" o forse per "The Prom" di Ryan Murphy, prossimamente su Netflix. La concorrenza c'è, Sophia Loren è avvisata.