Stefano Accorsi pensava di condividere una foto simpatica, a tratti romantica, quando ha cliccato ‘pubblica' sullo scatto che lo vedeva seduto ai tavolini di un caffè, chiuso a quell'ora, di piazza San Marco, mentre mangiava una pizza alle 2:00 di notte. Una pizza dopo una lunga serata alla Mostra del cinema di Venezia, per il red carpet del film “Vox Lux” con Natalie Portman, che aveva richiesto la sua presenza in smoking d'ordinanza. Quindi lo vedi lì, seduto in mezzo alla piazza vuota, mentre addenta uno spicchio di margherita fumante, in pieno stile Ang Lee, il regista taiwanese che nel 2013 addirittura festeggiò il suo terzo Oscar, per il film Vita di Pi, mangiando un hamburger per strada, stringendo l'ambita statuetta nella mano libera.

Ernesto Pancin e la polemica sul gesto indecoroso

L'edizione veneziana de Il Gazzettino.it ha riportato che Ernesto Pancin, direttore dell'associazione A.E.P.E. di Venezia (l'organismo sindacale dei pubblici esercizi che rappresenta ristoranti, trattorie, pizzerie ed esercizi pubblici), in prima linea contro il degrado portato in città dal turismo di serie b, ha reso manifesta la sua protesta: "Se una persona di livello come Accorsi, che spesso è stato indicato come esempio di cliente ideale, si mangia una pizza al taglio seduto su un tavolo di piazza San Marco, allora forse è un turismo senza speranza. Accorsi si è preso una pizza? Se la porti in camera, non ci si può comportare così, trattando la piazza come se fossero giardini pubblici. Tanto più se era vestito in quel modo".

La pensano diversamente, invece, i titolari dei take away del posto, come Pasquale Travisano: "Polemiche? Ma scherziamo? Invece di essere felici che attori e celebrità vengano a Venezia e vivano la Piazza anche di notte, siamo qua a criticare Accorsi? Io trovo quella foto perfino poetica. Purtroppo siamo sempre avvelenati con tutto. Che c'è di male in quella foto? Ha mangiato una pizza in piazza e poi si è portato via il cartone. Dove doveva andare a quell'ora? Noi siamo gli unici a dare un servizio continuato a San Marco".

La risposta di Stefano Accorsi

A rispondere alle polemiche e a dire la sua sulla scelta di portarsi un cartone di pizza nella splendida Piazza San Marco in piena notte, è stato proprio Stefano Accorsi, che ha condiviso su Facebook la sua opinione. Prende le distanze, Accorsi, da quello che Pancin ha fatto sembrare un atto poco decoroso e spiega le ragioni per le quali si è sentito nel pieno diritto di godere di una delle bellezze d'Italia come qualsiasi libero cittadino:

Leggo un po’ dovunque che questa foto ha creato una polemica, l’Associazione Esercenti Pubblici Esercizi di Venezia ha detto tramite il suo direttore: “Se una persona di livello come Accorsi, che spesso è stato indicato come esempio di cliente ideale, si mangia una pizza al taglio seduto su un tavolo di piazza San Marco, allora forse è un turismo senza speranza. Accorsi si è preso una pizza? Se la porti in camera, non ci si può comportare così, trattando la piazza come se fossero giardini pubblici. Tanto più se era vestito in quel modo". Ora… capisco che il turismo selvaggio di chi butta rifiuti per terra, si fa il bagno nelle fontane e getta i mozziconi ovunque vada contrastato ma se alle 2 passate di notte l’unico posto aperto è una pizzeria (che fa un’ottima pizza) e uno se la mangia sui tavolini di un locale (pubblico) chiuso, in una delle piazze più belle del mondo, non mi sembra che sia mancanza di rispetto o di decoro. Anzi, mi sembra un bellissimo modo di godere della Bellezza d’Italia. Tanto più se poi si butta il cartone della pizza nell’apposito cestino… ma invece forse è solo perché l’ho mangiata in smoking e con le mani? Chiedo venia, però… mi sono attenuto al Galateo.