27 Febbraio 2020
11:34

Steven Spielberg non dirigerà Indiana Jones 5: il regista rinuncia, al suo posto James Mangold

Clamorosa decisione del cineasta, che ha scelto di abbandonare il posto da regista per il quinto capitolo della saga da lui stesso creata con George Lucas. Spielberg ha scelto di dare spazio a un volto della nuova generazione di registi: sarà James Mangold, autore di Logan e Le Mans ’66 – La grande sfida.
A cura di Valeria Morini

Colpo di scena nella lavorazione di "Indiana Jones 5": non sarà Steven Spielberg a sedere dietro la macchina da presa nel quinto capitolo della saga con Harrison Ford. Sembrava impossibile pensare a un nuovo film dedicato al celebre archeologo senza il cineasta americano, creatore del personaggio insieme a George Lucas e regista di tutte le 4 pellicole precedenti. Invece, questo nuovo film previsto in sala dal 2021 segnerà uno scarto evidente rispetto al passato. Pare sia stato lo stesso Spielberg a decidere di lasciare il posto, come afferma Variety che ha dato la news in esclusiva; resterà comunque nel progetto, nel ruolo di produttore.

Chi è James Mangold, regista di Indiana Jones 5

"Largo ai giovani", può essere il motto che ha guidato questa scelta, come spiega Variety: "Secondo una fonte vicina al regista, la decisione di lasciare la sedia è stata interamente di Spielberg, nel desiderio di passare la frusta di Indy a una nuova generazione per guardare la storia dalla sua prospettiva". Spielberg ha ceduto il testimone a un nome al momento lanciatissimo. Parliamo di James Mangold, che Variety dava in trattativa ma che Imdb conferma già come regista ufficiale del film. Mangold, 56 anni (Spielberg ne ha 73), è reduce dal successo agli Oscar 2020 di "Le Mans '66 – La grande sfida", 4 nomination e due statuette tecniche. Ha diretto il fortunato biopic dedicato a Johnny Cash "Quando l'amore brucia l'anima – Walk the Line", il remake di un classico del cinema western "Quel treno per Yuma" e un cinecomic crudo e nichilista, molto lontano dal cinema per famiglie, come "Logan – The Wolverine".

Indiana Jones 5, cosa sappiamo

Harrison Ford resta coinvolto nel progetto. Le riprese dovrebbero iniziare tra un paio di mesi, tempo di sistemare alcuni particolari della sceneggiatura scritta da David Koepp e Jonathan Kasdan. In produzione, al fianco di Spielberg, ci sono gli storici sodali Kathleen Kennedy e Frank Marshall. Il resto del cast è ancora ignoto, mentre la data d'uscita è fissata per il 9 luglio 2021. Diciamo che la lavorazione appare decisamente turbolenta, dati i vari slittamenti (siamo ritardo addirittura di un anno) e, ora, il clamoroso forfait di Spielberg, senza contare che Ford si trova nel difficile compito di girare scene action all'età di 77 anni. I dubbi, dopo il mediocre risultato di "Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo", sono tanti. Riuscirà questo quinto capitolo a conservare la freschezza degli storici "I predatori dell'arca perduta", "Indiana Jones e il tempio maledetto" e "Indiana Jones e l'ultima crociata"?

Le foto di Steven Spielberg con la moglie Kate Capshaw e i loro 5 figli
Le foto di Steven Spielberg con la moglie Kate Capshaw e i loro 5 figli
286.507 di Ilaria Costabile
Le foto dal set di Indiana Jones 5
Le foto dal set di Indiana Jones 5
Goonies riuniti 35 anni dopo contro il Covid: ci sono Josh Brolin, Steven Spielberg e Cindy Lauper
Goonies riuniti 35 anni dopo contro il Covid: ci sono Josh Brolin, Steven Spielberg e Cindy Lauper
Gaetano Curreri ha avuto un malore durante un concerto, ora è in terapia intensiva
Gaetano Curreri ha avuto un malore durante un concerto, ora è in terapia intensiva
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni