2 Settembre 2011
16:44

Successo al Lido per A dangerous method di David Cronenberg

Ambientato alla vigilia della prima guerra mondiale, il film punta l’attenzione sui rapporti turbolenti tra lo psichiatra Carl Jung, il suo mentore Sigmund Freud e Sabina Spielrein, una donna bella e tormentata, che si frappone tra loro.
A cura di Ciro Brandi
68° Mostra del cinema di Venezia

Grandissimo successo per la pellicola di David Cronenberg, “A dangerous method”, con Viggo Mortensen, Keira Knightley, Michael Fassbender, Vincent Cassel e Sarah Gadon. La sceneggiatura è stata scritta da Christopher Hampton, rifacendosi ad un suo lavoro teatrale del 2002, a sua volta basato sul libro di John Kerr, intitolato “Un metodo molto pericoloso”, del 1993.

Ambientato alla vigilia della prima guerra mondiale, il film punta l’attenzione sui rapporti turbolenti tra lo psichiatra Carl Jung, il suo mentore Sigmund Freud e Sabina Spielrein, una donna bella e tormentata, che si frappone tra loro. Il personaggio chiave è prorio Sabrina, interpretata da una splendida, e bravissima come sempre, Keira Knightley, una donna quasi animalesca, istintiva, repressa, che da sfogo alle sue pulsioni  intrecciando una relazione sado-masochistica con il dotto Jung, il quale, a sua volta, si confronta con il maestro Freud, lanciandosi alla ricerca dell’origine dei suoi desideri attraverso l’analisi dei sogni.

Si tratta comunque di una pellicola non semplice, di raffinata eleganza, forse un pò pesante, ma i critici hanno amato il mix di erotismo, eleganza, violenza e filosofia racchiuso in esso, oltre alla straordinaria bravura dell’intero cast, scelto veramente con dovizia. Non ci resta che attendere l’uscita in Italia, prevista per il 30 settembre.

A dangerous method, ecco il trailer
A dangerous method, ecco il trailer
David Cronenberg vorrebbe riunire Kristen Stewart e Robert Pattinson per un film
David Cronenberg vorrebbe riunire Kristen Stewart e Robert Pattinson per un film
Il Baroncini style approda su Visto: nuova rubrica per Davide
Il Baroncini style approda su Visto: nuova rubrica per Davide
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni