"Rocky" è uno di quei film che rientrano pienamente tra i cult degli Anni Settanta, una pellicola che è diventata iconica per svariate ragioni, che ha avuto i suoi spin-off e che resterà nell'immaginario collettivo per alcune scene memorabili. Quale modo migliore di celebrare questo film se non attraverso un documentario che ne sveli i segreti, ma soprattutto raccontato dalla voce di Sylvester Stallone? Ed ecco, quindi, che nasce "40 Years of Rocky: The Birth of a Classic" docufilm scritto e diretto da Derek Wayne Johnson, che sarà disponibile su ITunes, Apple Tv e Amazon dal 9 giugno.

Il docufilm su Rocky

Si tratta di un vero e proprio percorso nascosto tra i meandri nascosti del film che, come ben si evince dal titolo, è da considerarsi un classico. Il film è stato proiettato per la prima volta sul grande schermo nel 1976 e il racconto che emerge da questo documentario tratteggia un'analisi ben costruita del personaggio iconico del pugile italo-americano. Quando è stato girato il film, Sylvester Stallone non era ancora un attore noto e decise di collaborare alla sceneggiatura, delineando alcuni lati di Rocky Balboa. Quale voce migliore, quindi, se non quella del suo interprete, per raccontare i dettagli e i backstage di questo classico del cinema.

Nuovi progetti su Rocky

Il successo di Rocky divenne un vero e proprio fenomeno cinematografico. Il primo film incassò delle cifre astronomiche per l'epoca e la storia piacque così tanto al pubblico che nel corso degli anni vennero realizzati altri film. In totale furono sette, tra sequel e spin-off, tra gli ultimi ricordiamo "Creed II" del 2018 con Michael B. Jordan. L'attore, proprio lo scorso anno, aveva annunciato che era in cantiere una serie televisiva e anche un nuovo film. La serie avrebbe avuto il compito di spiegare gli antefatti che hanno portato alla nascita del personaggio di Rocky, ma al momento nulla confermerebbe la nascita di questi nuovi progetti.