Julia Roberts sta per tornare nelle sale di tutto il mondo con un nuovo film davvero toccante e dalla tematica molto delicata. La pellicola in questione sarà intitolata “The Normal Heart”, diretta da Ryan Murphy, con cui l’attrice ha già lavorato in occasione di “Mangia prega ama”.

Il film, tratto dalla pièce semi-autobiografica di Larry Kramer, è ambientato a New York negli anni ’80, durante la prima grande diffusione dell’AIDS, ed è incentrato sulle vicende private di alcuni personaggi che hanno contratto la malattia. Julia Roberts sarà Emma Brookner, un medico costretto sulla sedia a rotelle che si presta a parlare della propria malattia davanti ai media. Il protagonista maschile invece è Mark Ruffalo, nei panni di Ned Weeks, attivista gay che si batterà fino allo stremo per aprire gli occhi alla gente su un fenomeno ritenuto una sorta di prerogativa della comunità omosessuale.

A completare il cast ci saranno: Alec Baldwin, nel ruolo di un avvocato, fratello di Ned Weeks, che faticherà moltissimo ad accettare l’omosessualità di Ned; Matt Bomer sarà un giornalista di moda che intreccia una relazione con Ned e viene contagiato dal virus dell’HIV; Jim Parsons sarà, come Weeks, un attivista gay, ruolo per lui non nuovo dato che già aveva recitato nello spettacolo a Broadway. A produrre il film è la Plan B di Brad Pitt e l’uscita dovrebbe essere prevista per fine 2012.

Julia Roberts quindi torna al dramma, dopo pellicole dalla tematica alquanto leggera come “Appuntamento con l’amore” di Gary Marshall, (2010), “L’amore all’improvviso – Larry Crowne”(2011), con e di Tom Hanks. Ma “The Normal Heart” non è l’unico progetto della diva di “Pretty Woman”, perché dal 23 marzo 2012 la vedremo nei panni della Regina Cattiva in “Biancaneve” di Tarsem Singh.

Senza dubbio, il ruolo di Emma Brookner ci farà rivedere l’attrice in vesti simili a quelle che le hanno fatto portare a casa l’Oscar come miglior attrice per “Erin Brockovich – Forte come la verità”, nel 2001.