Per il secondo anno consecutivo Dwayne Johnson, anche conosciuto sul grande schermo come "The Rock", è l'attore più pagato del cinema americano e non solo. Secondo Forbes, che come ogni anno ha pubblicato la classifica delle star dai guadagni più alti. Cifre da capogiro, che nel caso di Johson arrivano a toccare gli 87,5 milioni di dollari l'anno. Al secondo posto della ton ten della rivista americana c'è il canadese Ryan Reynolds con 71,5 milioni di dollari e al terzo Mark Wahlberg, che nell'ultimo anno ha incassato 58 milioni di dollari, forte del successo del film d'azione "Spenser Confidential": è il terzo film originale Netflix più visto sulla piattaforma di streaming nell'ultimo anno. Al sesto posto c'è l'unica star di Bollywood in classifica, l'attore indiano Akshay Kumar con i suoi 48 milioni e un contratto con Amazon Prime, mentre arrivano dall'universo Disney i 45 milioni di incassi di Lin Manuel Miranda. A seguire ci sono Ben Affleck e Vin Diesel, 55 e 55 milioni di dollari. Chiudono la classifica Will Smith che conquista l'ottavo posto, Adam Sendler al nono e infine Jackie Chan. Parliamo di 44,5, 41 e 40 milioni di dollari.

Gli incassi dovuti al successo di Netflix

A quanto pare il segreto di cifre stellari è dovuto in grossa parte a Netflix, il colosso americano dello streaming che è riuscito a tenere sotto contratto molti delle più importanti stelle di Hollywood. Una carta che si è rivelata vincente per la maggior parte degli attori più pagati della top ten. Adam Sandler ad esempio, grazie a Netflix ha incassato il 75% dei suoi guadagni complessivi dell'ultimo anno, grazie ad un contratto da 250 milioni di dollari firmato nel 2014 per quattro film. Fra questi, la commedia "Murder Mistery" al fianco di Jennifer Aniston è stato il film più visto nel 2019, con 83 milioni di visualizzazioni solo nelle prime quattro settimane. In totale Netflix ha pagato oltre 140 milioni di dollari ai primi sei attori della classifica, fra cui "The Rock" per il suo ruolo di agente dell'Interpol all'inseguimento di un ladro d'arte in "Red Notice", ma anche Ryan Raynolds, Vin Diesel e Ben Affleck. L'economia di Netflix funziona, non in base ai risultati dei botteghini, ma al numero di abbonamenti mensili registrati. Incluso il numero di visualizzazioni di un film in streaming e al seguito sui social media riscosso dagli attori. Un'economia in crescita che non dà segno di cedimento.

Per Dwayne Johnson è la seconda volta al primo posto

Ad agosto 2019 The Rock era già in cima alla classifica di Forbes, con cifre persino più alte di quelle del 2020. Allora si parlava di ben 89,4 milioni di dollari, dovuti in gran parte al successo di "Jumanji – The Next level" che ha sbancati ai botteghini, ma anche al suo ruolo da protagonista nella serie "Ballers", per la quale ha ricevuto un compenso da 700.000 dollari ad episodio. In più per l'attore, agli incassi del cinema si sono aggiunti quelli della sua personale linea di abbigliamento. Un periodo particolarmente felice e florido per Johnson, che nello stesso periodo ha celebrato le nozze con la compagna Lauren Hashian con una cerimonia alle Hawaii. La cerimonia, che inizialmente doveva svolgersi nel 2018, era stata rimandata per l'arrivo della loro seconda figlia. E segno della sua popolarità, lo scatto del neo sposo sulla spiaggia aveva conquistato 10 milioni di like.