7 Giugno 2013
11:50

Toni Servillo e Paolo Sorrentino assistono a ‘La grande bellezza’ a Napoli (VIDEO)

Il regista e l’attore protagonista del film, accolti calorosamente da centinaia di ragazzi e ragazze, hanno salutato il pubblico del cinema Filangieri e del Metropolitan, dove si sono seduti a guardare il loro film mescolandosi tra gli spettatori increduli.
A cura di Peppe Pace

Una marea di fan hanno accompagnato il regista Paolo Sorrentino e l'attore Toni Servillo sulla strada che va dal cinema Filangieri al Metropolitan. Il film La grande bellezza, presentato in competizione al Festival di Cannes dove non ha ricevuto alcun premio, è uscito in Italia con risultati straordinari, raggiungendo il secondo posto al box office con 5 milioni di euro. "Avere questi risultati al botteghino è una sorpresa che incoraggia non solo chi ha realizzato il film – sottolinea Toni Servillo ai microfoni di fanpage.it – ma anche per chi fa questo tipo di cinema". Nemmeno il regista Paolo Sorrentino, poco incline a lasciarsi andare a manifestazioni di giubilo, è riuscito a nascondere la propria soddisfazione: "In tempi difficili siamo contenti che c'è qualcosa che va bene", e incalzato su Cannes ribadisce: "Non fa niente, va benissimo uguale".

Il film è stato venduto in venti paesi, tra cui Australia, Inghilterra, Brasile, Stati Uniti, Danimarca e Giappone, incassando ovunque critiche positive. Tutti soddisfatti, "anche buona parte dei Francesi", ci tiene a sottolineare Toni Servillo, che ha messo tutta la sua esperienza al servizio di un personaggio completamente diverso dall'attore che lo interpreta: "Mi piace mettermi al servizio dei personaggi quando mi innamoro della sceneggiatura. Con Paolo c'è un rapporto che ci ha portato a realizzare insieme quattro film, tutti e due ci siamo innamorati e ci siamo messi al servizio di questo personaggio".

"Ricordo quando eravamo da queste parti per presentare il nostro primo film ‘L'uomo in più' – racconta Toni Servillo al pubblico del Filangieri – eravamo timidi, spaventati, curiosi. Poter tornare e sentire un abbraccio così caloroso dalla città ci fa piacere. Napoli è una città difficile, ottenere dei buoni risultati qui vuol dire che il film è stato gradito". Sorrentino ha poi invitato gli spettatori a non cercare, nella trama, troppi significati, perchè "Dietro la complessità del film, si possono leggere cose molto più semplici. E' una commedia, quindi se vi viene voglia di ridere potete farlo".

La Grande Bellezza, la critica applaude Sorrentino e Servillo
La Grande Bellezza, la critica applaude Sorrentino e Servillo
"La Grande Bellezza", la Roma decadente di Paolo Sorrentino
"La Grande Bellezza", la Roma decadente di Paolo Sorrentino
“La Grande Bellezza” in Concorso a Cannes 2013, il commento di Sorrentino
“La Grande Bellezza” in Concorso a Cannes 2013, il commento di Sorrentino
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni