tff29

E’ partita ieri la 29esima edizione di uno dei principali festival del cinema presenti in Italia, nato nel 1982. Il Festival andrà avanti fino al 3 dicembre e Torino è pronta ad ospitare decine di star e film provenienti da tutto il mondo. La prima sorpresa di quest’edizione riguarda Aki Kaurismaki che avrebbe dovuto ricevere, durante la cerimonia d’inaugurazione, il Premio Gran Torino, ma alla fine ah deciso di non ritirarlo dichiarando di aver preferito una passerella meno glamour o non così importante. Il tutto è stato rimandato alla conferenza stampa di oggi 26 novembre.

Tralasciando questo curioso episodio, bisogna dire che il programma di quest’anno è davvero molto ricco. Il direttore Gianni Amelio ha salutato tutti gli ospiti vip, il ministro dell’Istruzione Francesco Profumo, il sindaco di Torino Piero Fassino e la giuria presieduta da Jerry Schatzberg. Nel ricchissimo parterre erano presenti Sergio Castellitto e Penelope Cruz, Luciana Littizzetto, Charlotte Rampling, Valeria Golino, Carolina Crescentini, Valeria Solarino e Margaret Mazzantini.

 Ad aprire le danze è stata una lunga e straordinaria retrospettiva dedicata al regista Robert Altman mentre ad inaugurare le proiezioni, al bellissimo Teatro Regio, è stato il film “Moneyball – L’arte di vincere”, diretto da Bennett Miller, con protagonisti Brad Pitt e Philip Seymour Hoffman, in concorso nella sezione Festa mobile. La pellicola uscirà in Italia a gennaio 2012.

I film in gara saranno veramente tantissimo, divisi in varie categorie, tra cui Torino 29 che raggruppa i film “giovani” in gara, poi Festa mobile, Onde, Italiana doc, Internazionale e Italiana Corti. La giuria sarà composta dal presidente Jerry Schatzberg, l’attrice Valeria Golino, il regista indiano Shekar Kapur e il regista filippino Brillante Mendoza.

L’anno scorso ha trionfato il film di Debra Granik, “Un gelido inverno” (“Winter’s Bone”). Chi sarà il vincitore quest’anno? Lo sapremo il 3 dicembre, durante la premiazione in Sala Reposi.

Intanto leggiamo tutti i film in gara della sezione Torino 29:

– “17 FILLES” / “17 RAGAZZE” di Delphine e Muriel Coulin (Francia, 2011)

– “50/50” di Jonathan Levine (USA, 2011)

– “Á ANNAN VEG” / “EITHER WAY” di Hafsteinn Gunnar Sigurdsson (Islanda, 2011)

– “ATTACK THE BLOCK” di Joe Cornish (UK/Francia)

– “GANJEUNG” / “A CONFESSION” di Park Su-min (Corea del Sud, 2010)

– “GHOSTED” di Craig Viveiros (UK, 2011)

– “A LITTLE CLOSER” di Matthew Petock (USA, 2011)

– “I PIÙ GRANDI DI TUTTI” di Carlo Virzì (Italia, 2011)

– “SEH-O-NIM” / “THREE AND A HALF” di Naghi Nemati (Iran, 2011)

– “SERBUAN MAUT” / “THE RAID” di Gareth Huw Evans (Indonesia, 2011)

– “SERDCA BUMERANG” / “HEART’S BOOMERANG” di Nikolay Khomeriki (Russia, 2011)

– “TAYEB, KHALAS, YALLA” / “OK, ENOUGH, GOODBYE” di Rania Attieh e Daniel Garcia (Emirati Arabi Uniti/Libano, 2011)

– “ULIDI PICCOLA MIA” di Mateo Zoni (Italia, 2011)

– “LE VENDEUR” di Sébastien Pilote (Canada, 2011)

– “VERGISS DEIN ENDE” / “WAY HOME” di Andreas Kannengiesser (Germania, 2011)

– “WIN WIN” / “MOSSE VINCENTI” di Thomas McCarthy (USA, 2011)