Non si ferma l'ondata di cattiveria, che prende forma nel pesante spettro della minaccia, nei confronti di Asia Argento. Sprovveduti internauti, sedicenti opinionisti negli Usa come in Italia, puntano l'attrice addossandole una sorta di responsabilità diretta per il suicidio che ha scioccato l'America, quello dello chef newyorchese Anthony Bourdain, con il quale la Argento aveva una relazione.

L'appello di Rose McGowan e del movimento MeToo

Oggi, tantissime donne del mondo dello spettacolo e della letteratura si stringono intorno ad Asia Argento. Quasi tutte hanno condiviso con lei la battaglia del #MeToo che ha sbugiardato i potenti del cinema, costringendoli a fronteggiare accuse di violenze e molestie. Rose McGowan è in prima linea, ovviamente. La ex attrice di "Streghe" è stata una grande amica di Anthony Bourdain ma soprattutto lo è di Asia Argento e capeggia questo schieramento di forze che include anche Mira Sorvino, Oliva Munn, Patricia Arquette, Terry Crews e tantissime partecipanti del movimento #MeToo. Scrive Rose McGowan al Los Angeles Times:

Dalla morte di Anthony Bourdain, Asia Argento si è ritrovata a ricevere minacce in pasto a veri e propri attacchi di cyberbullismo da pseudonimi, hater e troll del web. È stata accusata di tutto quello che avrebbe potuto causare la morte del suo compagno oltre ad essere stata accusata di aver provato a utilizzare il suo status di "sopravvissuta alle molestie" per avanzare nella carriera. Chiediamo a chi sta soffrendo per la scomparsa di Anthony di trovare presto una sincera ripresa dal proprio dolore. Asia è una sopravvissuta, proprio come noi, e la fama che ha e quello che mostra all'esterno non la rende meno vulnerabile. Non è una star in prima linea, ma è una donna che prova sentimenti e che sta provando un dolore terribile.

Il linciaggio degli odiatori di professione

Asia Argento sta subendo il linciaggio degli odiatori di professione, i cosiddetti hater del web. A lei, in particolare, viene riservato negli ultimi tempi un odio tutto particolare. Non è la prima volta che un personaggio famoso viene preso di mira da questa triste piaga dei tempi moderni, ma nel dettaglio Asia Argento è costantemente bersagliata. Con l'uomo della sua vita morto suicida in una stanza d'albergo, dovrebbe essere umano rispettare il dolore di chi resta. Invece, il mondo degli odiatori di professione le si riversa addosso, le dà il resto, il colpo di grazia.