video suggerito
video suggerito

Tutti i vincitori del 66° Festival del Film di Locarno

A trionfare il film “Story of my Death” del catalano Albert Serra, ma anche due italiani: Pippo Delbono con “Sangue” e il cortometraggio “La Strada di Raffael” di Alessandro Falco.
A cura di Ciro Brandi
34 CONDIVISIONI
Immagine

Quest’anno, la giuria dell’evento – composta dal presidente Lav Diaz, dallo svizzero Matthias Brunner, dalla regista francese Valérie Donzelli, dal greco Giorgos Lanthimos e da Juan de Dios Larraín, produttore – ha assegnato il Pardo d'oro a “Story of my Death”,  film in costume diretto dal regista catalano Albert Serra, che gioca sull’incontro tra due figure storiche del cinema e della letteratura: Casanova e il Conte Dracula. Premiato anche il dramma intimo di Joaquim Pinto, “What Now? Remind Me” si porta a casa il premio speciale della giuria, mentre il Pardo per la miglior regia va al coreano Hong Sang-soo, director di “Our Sunhi”. Il premio per la miglior interpretazione femminile è andato all'americana Brie Larson che per “Short Term 12”, e la pellicola ha ricevuto anche una menzione speciale dalla giuria. Il miglior attore è Fernando Bacilio, protagonista del thriller “El Mudo” dei fratelli Vega mentre “Cani sciolti” di Baltasar Kormakur, film d'apertura con Denzel Washington e Mark Wahlberg, ha vinto il Variety Piazza Grande Award. Il Pardo per la migliore opera prima è “Mouton” di Gilles Deroo e Marianne Pistone.

E L’Italia? Grande soddisfazione per il nostro paese, dato che "Sangue" di Pippo Delbono, unico film italiano in concorso, accolto con commozione e clamore per la presenza dell'ex BR Giovanni Senzani, ha portato a casa il Premio Don Chisciotte. La giuria lo ha considerato un film coraggioso e molto personale, che intreccia la perdita di ideali, la morte, la lotta rivoluzionaria, la disillusione, il potere dell'arte e dell'amore. Altro italiano premiato è stato Alessandro Falco e il suo cortometraggio “La Strada di Raffael”, al quale è andato il pardo d’oro per il miglior cortometraggio internazionale. Di seguito trovate tutti i vincitori:

Pardo d’oro

Historia De La Meva Mort di Albert Serra, Spagna/Francia

Premio speciale della giuria

E Agora? Lembra-Me di Joaquim Pinto, Portogallo

Pardo per la miglior regia

Hong Sang-Soo per U Ri Sunhi (Our Sunhi), Corea del Sud

Pardo per la miglior interpretazione femminile

Brie Larson per Short Term 12 di Destin Cretton, Stati Uniti

Pardo per la miglior interpretazione maschile

Fernando Bacilio per El Mudo di Daniel Vega e Diego Vega, Perù/Francia/Messico

Menzioni speciali

Short Term 12 di Destin Cretton, Stati Uniti

Tableau Noir di Yves Yersin, Svizzera

Concorso Cineasti del presente

Pardo d’oro Cineasti del presente – Premio George Foundation

Manakamana di Stephanie Spray e Pacho Velez, Nepal/Stati Uniti

Premio per il miglior regista emergente

Costa Da Morte di Lois Patiño, Spagna

Premio speciale della giuria Ciné+ Cineasti del presente

Mouton di Gilles Deroo e Marianne Pistone, Francia

Menzione speciale

Sai Nam Tid Shoer (By The River) di Nontawat Numbenchapol, Tailandia

Pardo per la migliore opera prima

Mouton di Gilles Deroo e Marianne Pistone, Francia

Menzione speciale

Manakamana di Stephanie Spray e Pacho Velez, Nepal/Stati Uniti

Pardi di domani

Pardino d’oro per il miglior cortometraggio internazionale – Premio SRG SSR

La Strada Di Raffael di Alessandro Falco, Italia/Spagna

Pardino d’argento Swiss Life per il Concorso internazionale

Zima di Cristina Picchi, Russia

Nomination di Locarno agli European Film Awards – Premio Pianifica

Zima di Cristina Picchi, Russia

Premio Film und Video Untertitelung

Tadpoles di Ivan Tan, Singapore

Menzione speciale

Endorphin di Reza Gamini, Iran

Concorso nazionale

Pardino d’oro per il miglior cortometraggio svizzero

‘A Iucata di Michele Pennetta, Svizzera

Pardino d’argento Swiss Life per il Concorso nazionale

Vigia di Marcel Barelli, Svizzera/Francia

Premio Action Light per la miglior speranza svizzera

La Fille Aux Feuilles di Marina Rosset, Svizzera

Prix du Public UBS

Gabrielle di Louise Archambault, Canada<

Variety Piazza Grande Award

Cani Sciolti di Baltasar Kormákur, Stati Uniti

34 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views