22 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Un’Estate da Giganti per Zak, Seth e Danny

Tre giovanissimi ragazzi, abbandonati a loro stessi, si troveranno a vagabondare nella campagna belga, dove incontreranno dei personaggi al limite del grottesco.
A cura di Ciro Brandi
22 CONDIVISIONI
Un'Estate da Giganti

Bouli Lanners torna nelle sale con un film che s’ispira nuovamente ai grandi romanzi di formazione, come il suo precedente “Eldorado” e che, come genere cinematografico, potremmo definire commedia drammatica. Lanners, che recentemente abbiamo visto al cinema in “Un sapore di ruggine e ossa”, nel ruolo di Martial, è al suo terzo lungometraggio e con “Un’estate da giganti” (“Les Géants”) – premiato al Festival di Cannes 2011 con il Prix Cicae e Sacd alla Quinzaine des réalisateurs – ci racconta l’avventura di due fratelli e di un loro amico, abbandonati a loro stessi nella splendida campagna belga, spinti dallo spirito anarchico della loro età che si scontra con un mondo adulto composto da esseri al limite del grottesco. Ad accompagnare i tre nel loro viaggio, tra risate ed emozione, c’è la splendida colonna sonora indie rock dei The Bony King of Nowhere. Da non perdere.

La trama

Un'Estate da Giganti

Due giovani fratelli, Seth e Zak, adolescenti  di 15 e 13 anni, vengono abbandonati a loro stessi durante l'estate, nella casa del nonno nelle Ardenne belghe, dopo che la madre se n’è andata  senza un motivo ben chiaro. I due incontrano Danny, un coetaneo che si  lascia vivere come loro,  mentre suo fratello maggiore si da al traffico della cannabis con una coppia di valloni. Passano diverse settimane e Seth e Zak sono a corto di soldi. Danny gli propone così di affittare la loro casa al capo di suo fratello per il confezionamento e lo stoccaggio dell’erba in un posto sicuro. I due accettano ma presto si trovano di nuovo senza un soldo a vagabondare per le strade. I tre decidono quindi di accamparsi in una capanna abbandonata vicino ad un fiume. A seguito di una tempesta, il loro rifugio di fortuna crolla e ciò li spinge a cercare riparo in una casa accogliente nella quale entrano per effrazione. Dopo aver trascorso  una notte di ubriachezza, al mattino sono costretti a fuggire in fretta e furia, senza i loro effetti personali. Vagando per le strade, sono accolti da Rosa, una donna molto buona che gli da da mangiare e qualche indumento. I tre giovani si recano di nuovo alla loro vecchia casa nel tentativo di ottenere almeno il pagamento dell’affitto, ma sono respinti violentemente. Proprio quando tutto sembra perduto, ecco che scoprono davvero cos’è la vita.

Il cast

Un'Estate da Giganti

I bravissimi attori protagonisti sono Zacharie Chasseriaud (Zak), Martin Nissen (Seth) Paul Bartel (Danny). Rosa è interpretata, invece, dalla straordinaria Marthe Keller. Completano il cast Karim Leklou (Angel), Didier Toupy (il commerciante) e Gwen Berrou (Martha). I tre protagonisti si sono aggiudicati il Bayard d’or al Festival Internazionale del film francofono di Namur come migliori attori protagonisti, mentre Gwen Berrou ha vinto il premio Magritte du cinéma come migliore attrice non protagonista.

22 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views