Affleck Golden Globe 2013

Nell’ormai annunciato testa a testa tra i due film americani che sembrano destinati a far incetta di premi in tutto il 2013 apparentemente il favorito sembrava “Lincoln” di Steven Spielberg ma ai Golden Globe, come solitamente accade, è andata diversamente e ha avuto la meglio “Argo” di Ben Affleck. Dalle due di ieri notte (ora italiana) a Los Angeles presso il Beverly Hills Hotel si è tenuta la cerimonia dei Globi D’Oro assegnati dai giornalisti della stampa estera iscritti all'HFPA (Hollywood Foreign Press Association) in attesa degli Oscar in programma per il 24 febbraio. E se appunto tutti i pronostici davano per vincitore il film sul sedicesimo presidente degli Stati Uniti, che si era accaparrato ben sette nomination, alla fine, la terza regia di Affleck ha avuto la meglio. Il regista nonché attore, reduce dalla delusione della mancata nomination dell’Academy come Miglior Regista si è definito “l'uomo più fortunato del mondo" nel ricevere l’ambito premio della stampa straniera.

Un altro grande escluso per così dire dalla corsa come Miglior Regia agli Oscar, ha ricevuto invece due premi importanti. Stiamo parlando di Quentin Tarantino che con il suo “Django Unchained” ha strappato sia il Globo per la migliore sceneggiatura originale sia il premio come Miglior Attore non Protagonista assegnato all’eccellente Christoph Waltz. Come migliore attore drammatico però non poteva non vincere Daniel Day Lewis per la sua splendida interpretazione in “Lincoln”.  Anne Hathaway, ha vinto come miglior attrice non protagonista in “Les Misérables” battendo la favorita Sally Field. Un Golden Globe è andato a “Zero Dark Thirty” della Bigelow grazie alla protagonista Jessica Chastain che l’ha spuntata nella categoria migliore attrice drammatica, mentre l'analogo premio per la commedia è stato assegnato a Jennifer Lawrence per la sua parte ne “Il lato positivo”.

Ma la vera rivelazione di quest’anno è il regista austriaco Michael Haneke, che si è aggiudicato il Globe per il miglior film straniero con il suo "Amour" , la struggente storia d'amore fra due anziani coniugi, che gli ha portato anche 5 nomination agli Oscar, compresa quella per il Miglior Film. Vittoria invece annunciata, quella per la cantante inglese Adele che ha sbaragliato la concorrenza nella categoria per la migliore canzone originale con il singolo “Skyfall”, colonna sonora dell’omonimo film di James Bond, vittoria questa che le spiana la strada verso il quasi sicuro Oscar.

Ecco tutti i vincitori:

  • Miglior film drammatico: “Argo
  • Miglior film commedia o musical: “Les Misérables
  • Miglior attore in un film drammatico: Daniel Day-Lewis in “Lincoln
  • Miglior attrice in un film drammatico: Jessica Chastain in “Operazione Zero Dark Thirty
  • Miglior attore in un film commedia o musical: Hugh Jackman in “Les Misérables
  • Miglior attrice in un film commedia o musical: Jennifer Lawrence in “Il Lato Positivo
  • Miglior attore non protagonista: Christoph Waltz in “Django Unchained
  • Miglior attrice non protagonista: Anne Hathaway in “Les Misérables
  • Miglior regista: Ben Affleck con “Argo”
  • Miglior sceneggiatura: “Django Unchained” di Quentin Tarantino
  • Miglior canzone originale: “Skyfall” musiche e testi di Adele e Paul Epworth "Skyfall"
  • Miglior colonna sonora originale: “Vita di Pi” musiche e testi di Mychael Danna
  • Miglior film d’animazione: “Ribelle – The Brave
  • Miglior film straniero: “Amour” (Austria)