Con un post emozionante su Facebook, Vinicio Marchioni ha voluto ricordare Giovanni Martorana, l'attore palermitano scomparso a soli 56 anni qualche giorno prima di Natale. Interprete teatrale molto conosciuto nella città siciliana, noto con il soprannome di "U Saracinu", Martorana era apparso in piccoli ruoli in diversi film, tra cui I cento passi Malèna. Marchioni aveva sviluppato una bella amicizia con lui sul set di Amiche da morire. Per questo, l'attore di Romanzo criminale ha voluto rendere il suo personale omaggio a uno di quei tanti caratteristi che raramente trovano la notorietà, ma contribuiscono in modo silenzioso e importante alla grandezza del cinema:

Giovanni era un Attore-soldato. Uno di quelli che stanno nella mischia e la gente non si ricorda il nome. Uno di quelli che ti risolve una scena con un guizzo da vecchio attore di rivista. Un uomo semplice, all’antica, che rideva sempre, uno profondo, di quelli che leggono libri introvabili e citava Proust mentre parlava di pecore. Ho fatto Amiche da morire con lui, divertendoci come dei bambini. Ci sono attori che quando muoiono fanno rumore, altri che spariscono in silenzio. Giovanni merita di essere ricordato, perché era un uomo onesto, puro e generoso, e anche per questo era un grandissimo Attore, più di altri abusivi che hanno più fama e successo. Era un soldato del teatro e del cinema. In alto i cuori per un grande a cui non piaceva il rumore.

La morte per le esalazioni di una stufa

Giovanni Martorana è morto a causa di un incidente domestico. Il 23 dicembre il corpo dell'attore è stato trovato nella sua abitazione nei pressi di Monreale, da un parente sollecitato dalla madre della vittima che si era allarmata per l'assenza ingiustificata del figlio. Il decesso è stato attribuito ad avvelenamento da monossido di carbonio, sprigionato dalla stufa a legna che si trovava nella casa. I funerali si sono svolti nella chiesa del Santissimo Crocifisso a Palermo il 24 dicembre, alla presenza di amici e molti attori locali, tra cui Ficarra e Picone.

La carriera di Giovanni Martorana

Martorana è conosciuto sul grande schermo soprattutto per le apparizioni in diversi film di Marco Tullio Giordana (I cento passiLa meglio gioventù, Quando sei nato non puoi più nasconderti) e di Giuseppe Tornatore (Malèna, Baarìa). Inoltre, ha recitato in Il latitante di Ninì Grassia, Shooting Silvio di Berardo Carboni, Io, l'altro di Mohsen Melliti, I demoni di San Pietroburgo di Giuliano Montaldo, La matassa di Giambattista Avellino e Ficarra e Picone, Vento di Sicilia di Carlo Fusco, Amiche da morire di Giorgia Farina, Pitza e datteri di Fariborz Kamkari, Agadah di Alberto Rondalli, Una storia senza nome di Roberto Andò. L'abbiamo visto in televisione in Le voyage de Louisa di Patrick Volson, L'ultimo padrino di Marco Risi, L'onore e il rispetto – Parte seconda di Salvatore Samperi e Luigi Parisi, Squadra antimafia – Palermo oggi 2 (nel ruolo di Daniele Pinna).