1 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Wim Wenders vola in 3D

Il grande Wim Wenders, regista tedesco di culto, sperimenta la più in voga delle tecnologie con un cortometraggio dedicato alla Calabria.
A cura di Emanuele Rauco
1 CONDIVISIONI

wim-wenders

Vedendo il suo ultimo mediocre lungometraggio, Shooting Palermo uscito circa due anni fa, qualcuno il sospetto l’aveva avuto: i carrelli lungo la città, le panoramiche aeree sembravano il preludio, la prova generale di una tecnologia diversa. Sospetto confermato: Wim Wenders, uno dei più celebri e importanti registi tedeschi viventi (Il cielo sopra Berlino o Million Dollar Hotel con Mel Gibson), ha realizzato il suo primo progetto in 3D. E’ Il volo, cortometraggio realizzato dal regista con la collaborazione della regione Calabria.

Il cortometraggio infatti si addentra nei territori inesplorati della regione, affrontando temi forti come il degrado ambientale e sociale, attualissimi dopo i tragici fatti di Rosarno, raccontando le vite dei profughi, dei disperati che cercano lavoro, ma anche svelandone le bellezze nascoste, le magie e i segreti di una terra che le tre dimensioni rendono ancora più emozionante e tragica. Wenders, stavolta più vicino al documentario che alle discutibili ultime prove di finzione, ritrova un tocco ispirato, anche se i limiti della didascalia sono sempre in agguato.

Il film è stato presentato il 19 marzo alla Casa del Cinema di Roma, dove il regista ha incontrato giornalisti e fans, e sarà il 22 proprio in Calabria, a suggellare un percorso umano e artistico che dopo aver fatto il giro del mondo, dall’America al Giappone, approda nel meridione italiano, luogo che, per antonomasia, è la porta su un altro mondo, come l’Africa. E chissà che la prossima tappa di Wenders non sia il continente africano.

Emanuele Rauco

1 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views