Non è strano vedere come alcuni grandi nomi della musica si avvicinino, poi, al mondo del cinema e in generale della recitazione. Ed è quello che è accaduto anche a Zendaya, la pop star nata dal mondo di Disney Channel e diventata uno dei volti più conosciuti dello spettacolo americano e non solo. Si può dire che sia ufficialmente il suo momento, è ormai richiestissima, dal film girato in quarantena ad altri progetti, tanto Quentin Tarantino potrebbe pensare di sceglierla nell'ipotetico terzo capitolo di Kill Bill.

Zendaya in Kill Bill per Tarantino?

Ebbene sì, il nome della pop star sarebbe comparso proprio per un terzo capitolo di Kill Bill, dal momento che il regista ne stava già parlando da qualche tempo. Il sequel potrebbe parlare della vendetta di Nikki, nei confronti della Sposa interpretata da Uma Thurman. A proporre la pop star per questo ruolo è stata l'attrice che ha dato il volto a Vernica, ovvero Vivica A. Fox, che nel film sarebbe la madre della giovane Nikki, che ha assistito al suo assassinio, di cui una volta diventata adulta potrebbe vendicarsi. La proposta è stata lanciata dall'attrice al regista che, quindi, si prenderà il suo tempo per rifletterci.

Il film girato in quarantena

La notizia che Zendaya abbia girato un film durante il lockdown, che vige ancora adesso in California, circolava già da qualche settimana. Si tratta di Malcom & Marie, una storia d’amore tormentata che la vede protagonista accanto a John David Washington. Le riprese, secondo quanto riportato da Deadline, si sono svolte tra il 17 giugno e il 2 luglio presso la Caterpillar House, una costruzione moderna e completamente realizzata in vetro, rispettosa dell’ambiente che si trova a Carmel, in California. Il film è stato completato seguendo le regole imposte per la diffusione del coronavirus, tanto che i due protagonisti si sono completamente autogestiti, senza qualcuno che si occupasse per loro di trucco e costumi.

La serie tv Euphoria e il film Dune

Tra i ruoli che più hanno riscosso successo e le hanno dato popolarità in questi anni in cui è approdata anche sul grande schermo, oltre al musical The Greatest Showman, c'è la serie tv Euphoria. Uno dei prodotti televisivi dell'anno che ha più destato scalpore, e che ha riscosso grande successo in America e anche in Italia, tanto da chiedere una seconda stagione che, almeno stando a quanto è stato dichiarato non si farà. Zendaya era proprio la voce narrante degli otto episodi che compongono la serie, in cui l'adolescenza è descritta in maniera tutt'altro che idilliaca, anzi, i protagonisti vivono di eccessi e tormenti.

Altro grande progetto a cui ha preso parte la cantante è Dune, accanto a Timothèe Chalamet.Uno dei film di fantascienza più attesi, non solo dell'anno ma del prossimo futuro, nuova rivisitazione del monumentale romanzo fantasy di Frank Herbert ad opera del regista canadese Denis Villeneuve, con un cast eccezionale che comprende anche Oscar Isaac, Josh Brolin, Jason Momoa e Javier Bardem.