101 CONDIVISIONI
18 Febbraio 2019
18:48

10 giorni senza mamma primo al box office, La paranza dei bambini cresce grazie al premio di Berlino

In un weekend non particolarmente favorevole al box office, torna in testa il cinema italiano con la commedia che vede protagonista Fabio De Luigi. Mentre è flop per il kolossal Alita, La paranza dei bambini, dopo una partenza non clamorosa ma discreta considerato l’argomento delicato, cerca il rilancio grazie al premio vinto a Berlino.
A cura di Valeria Morini
101 CONDIVISIONI

Il cinema italiano torna finalmente primo al box office, anche se i dati degli incassi cinematografici segnano un crollo evidente rispetto allo stesso periodo di un anno fa (-38%). Il risultato del botteghino nell'ultimo weekend parla chiaro: nessuna delle nuove uscite ha funzionato particolarmente bene e al primo posto è volato 10 giorni senza mamma, la commedia con Fabio De Luigi nei panni di un papà in balìa dei figli. In sala dal 7 febbraio, ha sfiorato i 2 milioni di incasso nel fine settimana, arrivando a quasi 4,5 milioni in totale.

Flop Alita, il kolossal prodotto da Cameron

La comedy di Alessandro Genovesi si è preso la rivincita su Il Corriere – The Mule di Clint Eastwood che la settimana precedente aveva trionfato e che stavolta si accontenta del secondo posto (con 1,4 milioni di euro). È invece flop l'esordio Alita – Angelo della Battaglia, il kolossal di fantascienza prodotto da James Cameron e diretto da Robert Rodriguez, tratto da un celebre manga: doveva essere uno dei film dell'anno, invece si è piazzato in terza posizione con poco più di un milione al botteghino.

La paranza dei bambini

Nonostante il successo di 10 giorni senza mamma, il cinema italiano non ha molto da festeggiare: parte malissimo Un'avventura, il musical con Michele Rondino e Laura Chiatti che omaggia Lucio Battisti, e non entusiasma nemmeno l'esordio del difficile La paranza dei bambini, che però ha un asso nella manica. L'Orso d'argento ricevuto per la miglior sceneggiatura al Festival di Berlino potrebbe attirare in sala il pubblico per il film di Claudio Giovannesi tratto dal romanzo di Roberto Saviano. Un incremento si è già visto a 24 ore dal premio: nella sola giornata di domenica, sono stati incassati 236mila euro dei 644mila totali. Ribadiamo che si tratta di un film "scomodo" e certamente non mainstream, che per giunta ha creato controversie a livello politico (anche per la dedica di Saviano alle Ong nei ringraziamenti alla consegna).

Il box office del weekend

1 10 giorni senza mamma: week-end € 1.911.358 (totale: 4.465.950)
2 Il Corriere – The Mule: week-end € 1.444.229 (totale: 4.196.145)
3 Alita – Angelo della Battaglia: week-end € 1.031.934 (totale: 1.031.934)
4 Green Book: week-end € 975.369 (totale: 4.946.140)
5 Dragon Trainer – Il mondo nascosto: week-end € 735.049 (totale: 6.512.405)
6 La paranza dei bambini: week-end € 575.610 (totale: 644.974, è uscito il 13 febbraio)
7 Rex – Un cucciolo a palazzo: week-end € 412.098 (totale: 412.098)
8 Un'avventura: week-end € 375.963 (totale: 375.963)
9 Crucifixion – Il male è stato invocato: week-end € 338.858 (totale: 338.858)
10 Il primo Re: week-end € 181.940 (totale: 1.975.809)

101 CONDIVISIONI
La Paranza dei Bambini vince il premio per la miglior sceneggiatura al Festival di Berlino
La Paranza dei Bambini vince il premio per la miglior sceneggiatura al Festival di Berlino
"La Paranza dei bambini" vince a Berlino, Saviano: "Dedico il premio alle Ong che salvano vite"
"La Paranza dei bambini" vince a Berlino, Saviano: "Dedico il premio alle Ong che salvano vite"
'Non ci resta che il crimine' primo al box office, talento e bravura non sono uno scherzo
'Non ci resta che il crimine' primo al box office, talento e bravura non sono uno scherzo
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni