Finalmente, arriva nelle sale italiane “Alita – Angelo della Battaglia” (“Alita: Battle Angel”), l’attesissimo film di Robert Rodriguez, co-sceneggiato e prodotto dal re Mida di Hollywood, James Cameron. Rodriguez ha deciso di portare sul grande schermo il celebre manga “Gunnm”, di Yukito Kishiro, ambientato nel 26esimo secolo. Infatti, la pellicola – girata mescolando live action e motion capture – è incentrata sui primi 4 volumi e racconta la storia di Alita, una giovane cyborg dotata di cervello umano che sarà ritrovata in  una discarica dal Dottor Daisuke Ido, un medico della Città di Ferro. Una volta risistemata, la giovane non ricorderà nulla del suo passato, ma con l’aiuto di Ido riuscirà a mettere insieme i pezzi del puzzle della sua memoria, scoprendo di essere addestrata alle arti marziali e diventando una coraggiosa cacciatrice di taglie. Nei panni di Alita c’è Rosa Salazar, attrice di origini cubane nota per i film “The Divergent Series: Insurgent” e “Maze Runner – La fuga”, ma con lei ci sono i premi Oscar Christoph Waltz, Jennifer Connelly e Mahershala Ali e anche Michelle Rodriguez e Ed Skrein.

James Cameron, regista di “Titanic” e “Avatar”, s’innamorò del manga nei primi anni del 2000, quando gli fu segnalato da Guillermo del Toro, e iniziò a scrivere la sceneggiatura già nel 2003, completata poi con la collaborazione di Laeta Kalogridis. Inizialmente doveva essere anche il regista della pellicola, ma poi ha deciso di lasciare il timone a Rodriguez, comparendo solo come produttore e sceneggiatore. La fotografia del film è stata affidata a Bill Pope mentre il montaggio è di Stephen E. Rivkin. I grandiosi effetti speciali, invece, sono opera di Bob Trevino, Richard E. Hollander, Joe Letteri ed Eric Saindon invece le musiche sono state composte da Junkie XL. “Alita: Angelo della Battaglia” sarà nelle nostre sale dal prossimo 14 febbraio.

La trama

La pellicola è ambientata in un mondo post-apocalittico del 26esimo secolo. Alita è una giovane cyborg, con cervello umano, che viene scoperto in un deposito di rottami dal dottor Daisuke Ido. Senza alcun ricordo della sua vita precedente, fatta eccezione per l'incredibile addestramento nelle arti marziali memorizzato dal suo corpo, Alita diventa una spietata cacciatrice di taglie, sulle tracce dei peggiori criminali del mondo.

Il cast

La carriera di Rosa Salazar (Alita) è iniziata con la partecipazione a serie tv come “Law & Order: L.A.”, “American Horror Story” e “Parenthood”. La notorietà al cinema, invece, è arrivata grazie ai ruoli di Lynn in “The Divergent Series: Insurgent” e Brenda in “Maze Runner – La fuga”. Con lei, ci sono i premi Christoph Waltz (dott. Daisuke Ido), Jennifer Connelly (Chiren) e Mahershala Ali (Vector) – candidato ancora dall’Academy per “Green Book” – e poi Ed Skrein (Zapan), Jackie Earle Haley (Grewishka), Keean Johnson (Hugo), Eiza González (Nyssiana), la star di “Fast & Furious” Michelle Rodriguez (Gelda), Jeff Fahey (McTeague), Casper Van Dien (Amok), Marko Zaror (Ajakutty) e Idara Victor (infermiera Gerhad).

Le curiosità sul film che dovete sapere

1. Il sito Variety ha rivelato che il budget del film si aggira tra i 175 e i 200 milioni di dollari. Ciò ne fa il film con budget più alto mai girato da Robert Rodriguez.

2. Il produttore James Cameron e Rodriguez, per il ruolo di Alita, hanno voluto provinare altre tre attrici, prima di scegliere Rosa Salazar, e cioè Zendaya, Maika Monroe e Bella Thorne.

3. Christoph Waltz è stata raccomandato a Rodriguez dal suo grande amico e collaboratore Quentin Tarantino, grazie al quale Waltz ha vinto due Oscar per “Bastardi senza gloria”(2009) e “Django Unchained”(2012).