Chiara Ferragni sarà grande protagonista alla Mostra del Cinema di Venezia 2019, non con un semplice passaggio glam sul red carpet, ma con un documentario dedicato alla sua carriera di fashion blogger e influecer, e soprattutto ai suoi lati più nascosti. Del progetto si parla già da tempo, così come dell'intenzione di portarlo in una categoria collaterale del più prestigioso festival italiano. La conferma è arrivata alla conferenza stampa di presentazione del programma. “Chiara Ferragni – Unposted” verrà mostrato in anteprima al Lido nella sezione Sconfini. Il film, diretto da Elisa Amoruso, vede la co-produzione di Rai Cinema e sarà anche distribuito in sala da 01 Distribution come evento, il 17-18-19 settembre. Sulla pagina Instagram della Ferragni è apparsa una nota ufficiale:

“Chiara Ferragni – Unposted” sarà nella Selezione Ufficiale – Sezione Sconfini durante la 76 Mostra Internazionale D’Arte Cinematografica di Venezia. ⁣Chiara Ferragni si racconta o meglio affida il suo racconto ad uno sguardo femminile, sensibile nel descrivere la psicologia dei suoi personaggi e completamente lontano dal mondo della moda e dei social ma senza pregiudizi nei confronti di questi e soprattutto di Chiara, quello della regista Elisa Amoruso.⁣ Chiara Ferragni cercava per il suo docufilm un regista che fosse donna, italiana e che avesse le doti per documentare il suo lato più vero, più puro e magari più segreto, legato a tanti altri aspetti e momenti della sua vita. E’ così è stato sin dal primo incontro tra Chiara ed Elisa.⁣ Elisa Amoruso è riuscita attraverso il suo obiettivo da regista donna ad instaurare con Chiara un rapporto così profondo, una vera e propria “alchimia” che porta alla nascita di questo progetto che racconta, per la prima volta attraverso il cinema, un percorso terapeutico di apertura,di scoperta e di confronto sincero. ⁣ Il titolo di questo docufilm “Chiara Ferragni, Unposted”, rivela il suo punto di vista, intimamente e diversamente da come solitamente lo condivide attraverso i social, affrontando argomenti mai trattati prima e che sveleranno una Chiara Ferragni mai vista fino ad oggi

Chi è Elisa Amoruso, la regista di Chiara Ferragni – Unposted

Nata a Roma nel 1981, Elisa Amoruso è diplomata in Sceneggiatura al Centro Sperimentale di Cinematografia e ha esordito al cinema come sceneggiatrice nel 2009 con il film "Good Morning Aman" di Claudio Noce. Ha firmato anche gli script di "Passione sinistra" di Marco Ponti, "Cloro" di Lamberto Sanfelice, "Rosa Tempesta" di Katja Colja, "La Foresta di ghiaccio" di Claudio Noce. Come regista, ha già diretto i documentari "Fuoristrada" (2013), sul mondo transgender, e "Strane straniere" (2016), sulla storia di cinque donne residenti in Italia ma di diverse nazionalità.

Il programma di Venezia 2019

“Chiara Ferragni – Unposted”  è uno dei titoli più curiosi di questa 76esima Mostra di Venezia, che vanta un programma ricchissimo e molto interessante. I titoli di punta sono due attesi colossi americani come "Joker" e "Ad Astra", cui si affiancano mostri sacri del cinema d'autore quali Roman Polanski, Steven Soderbergh, Roy Andersson, Pablo Larraín, Olivier Assayas. L'Italia è ben rappresentata da Pietro Marcello ("Martin Eden"), Mario Martone ("Il sindaco del Rione Sanità") e Franco Maresco ("La mafia non è più quella di una volta"). Fuori concorso troviamo Gabriele Salvatores, Francesca Archibugi e le serie tv "ZeroZeroZero" di Stefano Sollima e "The New Pope" di Paolo Sorrentino.

GUYS: I’m almost crying for happiness to announce that the docu-film about my life will be presented at the 2019 Venice film festival 😭😭😭 Thank you @elisamoruso for directing this film and making my childhood dream come true ❤️ I couldn’t be more excited for you to see it!⁣ Follow @chiaraferragniunposted for all the updates and thank you @labiennale for believing in this amazing project #ChiaraFerragniUnposted ⁣ “Chiara Ferragni – Unposted” sarà nella Selezione Ufficiale – Sezione Sconfini durante la 76 Mostra Internazionale D’Arte Cinematografica di Venezia. ⁣ Chiara Ferragni si racconta o meglio affida il suo racconto ad uno sguardo femminile, sensibile nel descrivere la psicologia dei suoi personaggi e completamente lontano dal mondo della moda e dei social ma senza pregiudizi nei confronti di questi e soprattutto di Chiara, quello della regista Elisa Amoruso.⁣ Chiara Ferragni cercava per il suo docufilm un regista che fosse donna, italiana e che avesse le doti per documentare il suo lato più vero, più puro e magari più segreto, legato a tanti altri aspetti e momenti della sua vita. E’ così è stato sin dal primo incontro tra Chiara ed Elisa.⁣ Elisa Amoruso è riuscita attraverso il suo obiettivo da regista donna ad instaurare con Chiara un rapporto così profondo, una vera e propria “alchimia” che porta alla nascita di questo progetto che racconta, per la prima volta attraverso il cinema, un percorso terapeutico di apertura,di scoperta e di confronto sincero. ⁣ Il titolo di questo docufilm “Chiara Ferragni, Unposted”, rivela il suo punto di vista, intimamente e diversamente da come solitamente lo condivide attraverso i social, affrontando argomenti mai trattati prima e che sveleranno una Chiara Ferragni mai vista fino ad oggi #ChiaraFerragniUnposted

A post shared by Chiara Ferragni (@chiaraferragni) on