Il pugliese Cosimo Terlizzi esordisce alla regia di un lungometraggio con “DEI”, pellicola prodotta dalla Buena Onda, casa di produzione di Riccardo Scamarcio, Valeria Golino e Viola Prestieri. Il film racconta la storia del 17enne Martino (Luigi Catani), un adolescente di provincia affascinato dalla vita dei suoi coetanei che vivono in città. Il giovane, però, sarà sempre diviso tra la voglia di studiare e di emanciparsi in città e le forti radici rurali a cui è molto legato. A complicare le cose ci si mettono anche le precarie condizioni economiche della sua famiglia, ma Martino dovrà trovare una soluzione per risolvere la sua lotta interiore.

Terlizzi è legato a doppio filo alla pellicola, che contiene molte tracce autobiografiche, come spiegato chiaramente nelle note di regia:

"DEI" è un frammento sublimato dell’adolescenza del regista, e della sua lotta interiore, diviso tra il mondo rurale e la seduzione rappresentata da un gruppo di amici che riteneva inarrivabili. Urbanità e ruralità a confronto come metafora della sua condizione interiore: sono queste le due realtà che Terlizzi ha voluto rappresentare. L’amore per gli animali, la terra in senso viscerale, e il desiderio di conoscenza, di scoprire il diverso attraverso le fughe a Bari e all’università. La terra del protagonista è spiaggia della Grecia antica, con tutte le sue suggestioni storiche e artistiche. Il legame con la grecità è parte della personalità dell’autore, che proprio dalle statue di Efebo e Mercurio ha tratto ispirazione per la ricerca del giovane protagonista del film.

Il regista ha scritto anche la sceneggiatura a quattro mani con Jean Elia mentre le musiche e la fotografia sono state affidate, rispettivamente, a Christian Rainer e Federico Annicchiarico. Europictures distribuirà “DEI” a partire dal 21 giugno.

La trama

Il 17enne Martino è un ragazzo di campagna che però sente fortemente il bisogno di spostarsi verso la città per studiare arte all’università. Le radici col mondo rurale, che l’ha cresciuto, sono fortissime ma qualcosa lo spinge ad allontanarsi per crescere nel mondo che per lui è degli “Dei”. Una volta arrivato in città, sarà affascinato dal modo di vivere dei suoi nuovi e stravaganti amici, molto diversi da lui, ma in lui rimarrà una profonda malinconia che, col passare dei giorni, prenderà le sembianze di un albero di ulivo a cui era molto legato.

Il cast

Il talento del giovane Luigi Catani (Martino) è già stato notato nei film “La Kryptonite nella borsa”(2011), di Ivan Cotroneo, dove l’attore aveva il ruolo di Peppino e recitava accanto a Valeria Golino. L’anno dopo, era nel cast di “Nina”, diretto da Elisa Fuksas, con Luca Marinelli e Diane Fleri. Andrea Arcangeli (Ettore), invece, è apparso nelle serie “Romeo e Giulietta”(2014), “Fuoriclasse”(2014) e nel film “The Startup: Accendo il tuo futuro”(2017), diretto da Alessandro D’Alatri. Completano il cast: Martina Catalfamo (Laura), Angela Curri (Valentina), Andrea Piccirillo, Matthieu Dessertine (Louis), Carla De Girolamo, Fausto Morciano e Andrea Renzi.

Le curiosità sul film che dovete sapere

1. "DEI" è stato girato in Puglia a Bari e nelle province di Santeramo in Colle, Modugno, Triggiano- San Giorgio, Cassano Murge, Altamura e Monopoli.

2. Riccardo Scamarcio e Valeria Golino hanno già prodotto il documentario “L’uomo doppio”(2012), sempre girato da Cosimo Terlizzi.

3. Il film è stato presentato con successo lo scorso febbraio durante il festival Aquerò – Lo Spirito del Cinema.