Dopo il docufilm di Ron Howard sui Beatles, il grande successo del biopic Bohemian Rhapsody, incentrato sulla vita di Freddy Mercury,  è in cantiere un film su un'altra grande band conosciuta in tutto il mondo e che ha rivoluzionato la musica rock degli anni Settanta, stiamo parlando dei Led Zeppelin. Il gruppo rock ha deciso di raccontarsi in un film documentario, curato dal team che gestisce il progetto American Epic, rientrando in quella serie di film musicali che hanno per oggetto la nascita della musica moderna negli Stati Uniti, proiettati a partire dal 2017, sotto la supervisione di Jack White, T Bone Bartett e Robert Redford come produttori esecutivi.

Il film andrà a Cannes

Non è un caso che il film, attualmente in post produzione, sia stato diffuso proprio in questo periodo, dal momento che lo scorso anno la band ha festeggiato il suo cinquantesimo anniversario. Il documentario, diretto da Bernard McMahon, verrà presentato al Festival di Cannes. Rispetto ad altri film che trattano di icone musicali, in questo diario cinematografico supportati da filmati e interviste, saranno proprio i componenti della band a raccontarsi. I motivi che hanno spinto i Led Zeppelin a scrivere la loro storia per immagini  sono stati rivelati da Jimmy Page : "Quando ho visto il lavoro incredibile che Bernard aveva fatto sia visivamente che a livello di suono in American Epic, sapevo che sarebbe stato perfetto per lavorare sulla nostra storia", mentre il bassista John Paul Jones aggiunge: "I tempi erano maturi per farlo e penso che questo film farà davvero rivivere il nostro viaggio". 

L'ultima esibizione nel 2012

La storia della famosa band britannica verrà ripercorsa e raccontata in ogni sua sfaccettatura, seguendo il suo tragitto nella labirintica scena musicale degli Anni Sessanta. A partire dal loro incontro nel 1968, continuando con l'exploit del 1970 con l'album Led Zeppelin II, con cui John Paul Jones, Jimmy Page, Robert Plant e John Bonham, superarono i Beatles che fino a quel momento avevano dominato le classifiche, ammaliando tutte le emittenti radiofoniche. Nel film saranno presenti i tre componenti della band e ci saranno alcuni filmati del compianto batterista Bonham, deceduto giovanissimo nel 1980, oltre a numerose esibizioni, immagini e riprese del tutto inedite. La prima storia ufficiale della band, che si è riunita l'ultima volta nel 2007 per il concerto tributo a Ahmet Ertegun alla O2 Arena di Londra e nel 2012 in occasione dell'uscita di "Celebration Day", non ha ancora un titolo, ma si ripropone di riportare sullo schermo i fasti di un gruppo rock che ha rivoluzionato la musica mondiale, che ha appassionato milioni di fan e che ancora oggi risuona nei nostri smartphone, nelle nostre case, ma soprattutto nei nostri ricordi; concedendo a chi non li ha mai vissuti nei loro anni d'oro, di sentire sulla pelle i brividi nell'ascoltare le note stridenti di Immigrant Song.