Parte in questi giorni anche in America l'iniziativa ‘Bohemian Rhapsody Sing along‘, che consentirà ai fan di cantare tutti i maggiori successi dei Queen, contenuti nel film campione di incassi. Non sarà più solo Rami Malek a vestire pantaloni di pelle e canotta bianca per ridare vita a Freddie Mercury, perché stavolta tutto il pubblico al cinema potrà partecipare a questa grandissima live session sul grande schermo, in versione karaoke. In Italia, arriverà il 22 e 23 gennaio 2019, per due date uniche.

We Are the Champions, Crazy Little Thing Called Love, Another One Bites the Dust, Radio Ga Ga e We Will Rock You, così come l'intero finale tratto dal Live Aid, faranno da tappeto musicale per un maxi concerto cinematografico, reso possibile dalla storia della band, raccontata attraverso le loro canzoni più iconiche, diretta da Bryan Singer. Il successo dei Golden Globe 2019, dove il film ha vinto il premio come miglior film drammatico, e l'enorme risultato ottenuto al botteghino mondiale, laddove solo in Italia ha conquistato, senza grandi difficoltà, il riconoscimento di film più visto della stagione con un incasso di quasi 24milioni di euro. Da quando è uscito nelle sale a novembre, il film è diventato il biopic musicale di maggior successo della storia del cinema con 750 milioni di dollari di incassi in tutto il mondo.

"Siamo felici di poter dare al pubblico l'opportunità di vedere questo straordinario film sia nella forma originale che in quella mai sperimentata prima del sing-along", ha detto Chris Aronson, presidente della distribuzione nazionale di Fox. La risposta globale alla vita di Freddie Mercury e a quella di una band che ha generato, con il loro genio musicale e le loro performance, uno dei fenomeni di maggiore seguito nel campo delle sperimentazioni discografiche e sceniche. Al momento Rami Malek si sta godendo il successo ottenuto come protagonista e pare si stia preparando a un altro biopic, ovvero quello di Michael Jackson, essendo stato contattato direttamente dalla famiglia del re del pop.