25 CONDIVISIONI

Brett Ratner accusato di molestie da sei donne, Warner Bros. lo allontana

Anche il regista di X-Men: Conflitto finale e produttore di Prison Break è stato travolto da uno scandalo sessuale, con ben sei donne che gli imputano molestie, avance e, in un caso, un vero e proprio stupro.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Valeria Morini
25 CONDIVISIONI
Immagine

L’incubo dello scandalo molestie in cui è piombata Hollywood non sembra arrestarsi. L'ondata di accuse contro Harvey Weinstein (denunciato pubblicamente da 82 donne) ha innescato una vera e propria reazione a catena che sta facendo tremare la Mecca del cinema. L'ultimo a finire nel ciclone è il regista e produttore Brett Ratner, accusato da ben sei donne di atti vari tra cui abusi e vere e proprie violenze. Warner Bros. lo ha già allontanato, escludendolo dal progetto della pellicola The Goldfinch cui stava lavorando.

Tra le accusatrici c'è Olivia Munn

Immagine

Clamorose le accuse contro Ratner riportate da un'inchiesta del Los Angeles Times, a partire da quanto sostiene Olivia Munn: l'attrice di X-Men: Apocalisse e della serie tv The Newsroom ha raccontato che nel 2004, durante una visita sul set di After the Sunset, il regista si sarebbe masturbato davanti a lei, nella sua roulotte. La Munn lo rivide a un party nel 2010: "Era come imbattersi ripetutamente nello stesso bullo della scuola che semplicemente non vuole lasciarti in pace".

Natasha Henstridge lo accusa di stupro

Ancora più gravi le rivelazioni di Natasha Henstridge, che parla di un vero e proprio stupro: il regista l'avrebbe costretta a un rapporto orale in un appartamento di New York, quando lei aveva solo 19 anni. Altre due attrici, Katharine Towne e Jaime Ray Newman raccontano di pesanti avance, mentre alla modella Eri Sasaki e all'interprete Jorina King Ratner avrebbe chiesto favori sessuali in cambio di una parte. Mentre il suo legale nega con forza le accuse, un curioso episodio che ha visto protagonista lo stesso Ratner alcuni giorni fa può essere riletto oggi sotto un'altra luce: l'attrice Gal Gadot ha rifiutato di consegnargli un premio per il suo sostegno nei confronti di Israele a un evento del Jewish National Fun.

Chi è Brett Ratner

Ex di Paris Hilton, Lindsay Lohan e Mariah Carey, Ratner è noto soprattutto per essere stato il regista di X-Men: Conflitto finale (il terzo capitolo delle avventure sui mutanti Marvel), ma non sono pochi i titoli noti da lui diretti, da Rush Hour – Due mine vaganti a The Family Man e a Hercules: Il guerriero. Ancora più prolifica la sua carriera di produttore tra grande e piccolo schermo, tra le altre cose di Prison Break, Come ammazzare il capo …e vivere felici e LEGO Ninjago: Il film.

Dopo Weinstein: i casi di Kevin Spacey e Dustin Hoffman

Si allunga dunque la lista dei grandi nomi del cinema attaccati da gravissime accuse. Nei giorni scorsi hanno suscitato enorme scalpore le rivelazioni su Kevin Spacey, che avrebbe fatto avance a un ragazzo una trentina di anni fa (scandalo che ha spinto l'attore a fare coming out e Netflix a sospendere House of Cards) e addirittura su un mostro sacro del calibro di Dustin Hoffman, denunciato da una donna per presunte molestie compiute quando lei aveva 17 anni. Nel mirino di uno scandalo, anche lo sceneggiatore candidato all'Oscar James Toback.

25 CONDIVISIONI
Molestie, anche lo chef Batali accusato da quattro donne
Molestie, anche lo chef Batali accusato da quattro donne
James Franco è ufficialmente accusato di molestie sessuali da cinque donne
James Franco è ufficialmente accusato di molestie sessuali da cinque donne
Altre 6 donne accusano Dustin Hoffman di molestie sessuali
Altre 6 donne accusano Dustin Hoffman di molestie sessuali
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni