31 CONDIVISIONI

Bryan Singer cancella le interviste per “X-Men” dopo le accuse di molestie

Il regista di “X-Men: Giorni di un futuro passato” cancella tutte le interviste promozionali del film dopo le accuse di molestie sessuali nei suoi confronti.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
31 CONDIVISIONI
Immagine

Bryan Singer era atteso sabato al WonderCon, la fiera del fumetto che si tiene ogni anno a San Francisco, per presentare in anteprima una clip esclusiva da "X-Men: Giorni di un futuro passato". Tutto è saltato viste le accuse di molestie sessuali da parte di un attore, all'epoca dei fatti ancora minorenne, e della causa intentata contro di lui da parte degli avvocati del ragazzo. Al momento tutte le interviste ufficiali di Bryan Singer sono state cancellate, a parlare al suo posto, ma solo ed esclusivamente del film, al WonderCon è stato lo sceneggiatore e produttore Simon Kinberg. Su tutto il resto vige un rigidissimo silenzio stampa e nessuna domanda è stata concessa al pubblico.

Le pesanti accuse di molestie sessuali sono arrivate da Michael Egan, il quale ha rivelato di essere stato costretto a partecipare a delle orge in numerosi festini tenutisi ad Hollywood. Dettagliata la descrizione dei fatti: "Venivamo passati da uno all'altro, come se fossimo pezzi di carne". A "dirigere" i giochi sarebbe proprio stato Bryan Singer, adesso il regista sta preparando la sua difesa ma i tempi per lui si preannunciano davvero duri.

31 CONDIVISIONI
Bryan Singer accusato di molestie sessuali nei confronti di un minorenne
Bryan Singer accusato di molestie sessuali nei confronti di un minorenne
Singer contro il legale che lo accusa di molestie: "Cerchi solo la fama"
Singer contro il legale che lo accusa di molestie: "Cerchi solo la fama"
Anna Paquin tagliata da “X-Men: Giorni di un futuro passato”
Anna Paquin tagliata da “X-Men: Giorni di un futuro passato”
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni