Negli anni ’90 è diventata un vero e proprio idolo dei giovani grazie al ruolo della strampalata hippie Phoebe Buffay nella serie cult “Friends” e il 30 luglio compie 55 anni. Lisa Kudrow, però, ha iniziato a lavorare prestissimo nel mondo dello spettacolo, arrivando a girare 34 film per il grande schermo e decine di serie tv oltre quella che l’ha resa famosa in tutto il mondo.

Da “Innamorati pazzi” al successo di “Friends”

L’attrice è nata a Los Angeles ma ha antenati bielorussi ed europei. Proprio come suo padre, si laurea in biologia al Vassar College ma la sua passione per il teatro la porta ad entrare nel gruppo The Groundlings e nel 1989 inizia a lavorare in tv in serie come “Cin cin” e al cinema in pellicole di scarso rilievo tra cui “L.A. On A Day”(1990), di Todd Hughes, “Horror baby”(1991), diretto da Rodman Flender e “A spasso con la morte”(1992), per la regia di Charles Philip Moore. Una prima svolta sembra arrivare solo grazie alla sitcom “Innamorati pazzi”(1992-1999), dove la Kudrow ha il ruolo della cameriera Ursula Buffay ma è nel 1994 che esplode grazie alla parte di Phoebe Buffay, la chitarrista hippie che ci ha fatto morire dalle risate nella serie cult “Friends”(1994-2004). Il ruolo fa vincere alla Kudrow un Emmy, un SAG e un Satellite Award e le fa ottenere decine di altre nomination.

I film degli anni ’90 e la serie “The Comeback”

Nel frattempo, l’attrice sposa il pubblicista francese Michel Stern, dal quale avrà il figlio Julian Murray e continuerà a lavorare anche al cinema. Infatti, la vedremo nel cast di “Mamma torno a casa”(1996), di Albert Brooks; “Romy & Michelle”(1997), diretto da David Mirkin; “The Opposite of Sex – L’esatto contrario del sesso”(1998), per la regia di Don Roos e “Terapia e pallottole”(1999) di Harold Ramis mentre in televisione prenderà parte ad altre serie come “Hope & Gloria”(1996) e “The Comeback”(2005). Le pellicole più interessanti di quegli anni sono “Avviso di chiamata”(2000), di Diane Keaton; “Magic Numbers – Numeri fortunati”(2000), di Nora Ephron; “Un boss sotto stress”(2002), di Harold Remis e “P.S. I Love You”(2007), per la regia di Richard LaGravenesse.

Le saga “Cattivi vicini” e i progetti per il futuro

Nel 2008 è la protagonista della serie web “Web Therapy”, portata poi in tv dal 2011 al 2015, ma la vedremo anche in “Scandal”(2013) e ultimamente in “Grace and Frankie”(2018). Le ultime pellicole girate dall’attrice sono: “Paper Man”(2009), di Kieran e Michele Mulroney; “L’amore e altri luoghi impossibili”(2009), diretto da Don Ross; “Easy Girl”(2010), di Will Gluck; le commedie “Cattivi vicini”(2014) e “Cattivi vicini 2”, dirette da Nicholas Stoller; “La ragazza del treno”(2016) di Tate Taylor e “Tavolo n° 19”, diretto da Jeffrey Blitz. Per il 2019 ha in cantiere la commedia “Booksmart”, diretta dalla collega Olivia Wilde.