Nel mondo di Hollywood, non si parla d'altro che del film sul Joker, con Joaquin Phoenix chiamato a vestire i panni dell'acerrimo nemico di Batman. Le riprese sono attualmente in corso e le prime immagini con l'attore truccato sono diventate immediatamente virali. La lavorazione del film, però, sta facendo discutere anche per un curioso episodio accaduto sul set di New York. Pare che alcune comparse abbiano sporto lamentele contro la produzione, tanto che il sindacato degli attori, la Screen Actors Guild, ha avviato un'indagine sulla questione. I dettagli sono decisamente bizzarri.

Le comparse sequestrate sul set

I figuranti si sarebbero infuriati durante una giornata di lavorazione nella stazione della metropolitana di Brooklyn, per una sequenza in cui Joker viene inseguito dalla polizia di Gotham City (alcune delle scene in questione sono nel video sotto l'articolo). Le persone sarebbero state costrette a rimanere chiuse nei vagoni per più di tre ore consecutive, in barba alle regole che prevedono una pausa dopo due ore. Nemmeno chi chiedeva di andare in bagno è stato accontentato, a quanto riferisce il sito Tmz. A mali estremi, estremi rimedi: alcuni di loro, incapaci di resistere, si sono messi a urinare sui binari, attraverso i piccoli spazi tra i vagoni. Di fronte alla lamentela, la SAG ha promesso di monitorare il set del film per evitare altre spiacevoli situazioni.

Joker: il film

"Joker" racconterà le origini del perverso criminale con la faccia da clown e sarà nelle sale americane dal 4 ottobre 2019 (non è ancora disponibile la data italiana d'uscita). Il film è scritto e diretto da Todd Philips (già autore della trilogia "Una notte da Leoni"). Oltre a Joaquin Phoenix nei panni di Arthur Fleck / il Joker, troveremo Robert De Niro in un ruolo non ancora reso noto. Il cast comprende anche Zazie Beets (Sophie Dumond), Brett Cullen (Thomas Wayne, padre di Bruce), Frances Conroy, Marc Maron, Josh Pais. I dettagli della trama sono attualmente top secret, ma pare che il film sia ispirato a "Re per una notte" di Martin Scorsese e al fumetto The Killing Joke. Inoltre, la pellicola sarebbe sganciato totalmente dalla saga cinematografica della Dc Comics che negli ultimi anni ha generato "Batman v Superman", "Justice League" e "Suicide Squad".