34 CONDIVISIONI

Cara Delevingne irriconoscibile in Suicide Squad: “Ho provato la voglia di uccidere”

Nel cast dell’atteso film tratto dai fumetti DC, l’attrice e modella sarà la fatale Enchantress. Con look fetish e pesante makeup, la Delevingne ha raccontato di aver tirato fuori sul set le sue emozioni più oscure: “Durante le riprese sentivo letteralmente il desiderio di uccidere qualcuno, ero così arrabbiata”. La carriera di Cara è sempre più lanciata: sarà anche nel nuovo film di fantascienza di Luc Besson e nel kolossal tratto da “Peter Pan”.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Valeria Morini
34 CONDIVISIONI
Immagine

Il monopolio di Marvel tra i cinefumetti di Hollywood: è il momento dei comics DC, come dimostra l'attesa spasmodica di "Batman v Superman: Dawn of Justice" che pure uscirà solo a marzo 2016. Tuttavia, per quanto tutti siano curiosi di assistere alla lotta tra Henry Cavill e Ben Affleck, nei rispettivi panni del supereroe di Krypton e dell'Uomo Pipistrello, i due celebri personaggi rischiano di farsi rubare la scena dailoro nemici. Nelle ultime settimane, infatti, è cresciuta l'attenzione nei confronti di "Suicide Squad", che vedrà sulla scena una già mitica squadra di supercattivi guidata dal malvagio Joker. Nel cast del film, in sala ad agosto dell'anno prossimo, anche la sempre più lanciata attrice e modella Cara Delevingne, nel ruolo di Enchantress.

Si è fatto un gran parlare dell'inquietante (quanto discusso) Joker ipertatuato di Jared Leto, della schizzata e sexy Harley Quinn di Margot Robbie o di Will Smith chiamato a vestire i panni di Deadshot, ma la vera sorpresa del film potrebbe essere proprio la Delevingne, che appare totalmente irriconoscibile. Look succinto e fetish che mette in mostra il fisico da urlo, una cascata di dreadlocks bruni che lascia appena vedere il volto coperto dal pesante makeup, quella della raffinata top model (che finora ha fatto parlare soprattutto per la sua dichiarata e orgogliosa bisessualità) è un'incredibile metamorfosi che potrebbe portarla direttamente nell'olimpo delle star di Hollywood. In una recente intervista rilasciata nel programma tv americano “Late Night with Seth Meyers", ha dichiarato:

David [Ayer, il regista ndr] ha la capacità davvero sorprendente di farti tirare fuori un sacco di emozioni, tanto che durante le riprese sentivo letteralmente il desiderio di uccidere qualcuno, ero così arrabbiata. Sarò una sorta di scienziata timida che si trasforma in una strega folle e selvaggia, il che è meraviglioso! Sono i due lati della mia personalità.

L'entusiasmo di Cara è insomma alle stelle, nonostante qualche tempo fa l'attrice avesse fatto notare come nel fumetto americano la rappresentazione della donna sia per lo più sessista. La sua Enchantress potrebbe cambiare le carte in tavola, inaugurando una nuova generazione di supereroine toste e carismatiche.

Dalle passerelle allo schermo, l'ascesa di Cara Delevingne

Presenza immancabile sulle passerelle delle principali sfilate di moda, la Delevingne ha inaugurato la sua carriera cinematografica nel 2012 con "Anna Karenina" al fianco di Keira Knightley (era la principessa Sorokina) per poi apparire in corti e produzioni televisive. Al momento, ha ben sei film in produzione. Oltre a "Suicide Squad", sarà la protagonista del dramma in costume "Tulip Fever" e del fantascientifico "Valerian and the City of a Thousand Planets" di Luc Besson, sirena in  "Pan – Viaggio sull'isola che non c'è", volto femminile di "Kids in Love" e nel thriller "London Fields". A settembre, inoltre, sarà sugli schermi italiani come eroina del romantico "Città di carta".

34 CONDIVISIONI
"Suicide squad": il trailer ufficiale in italiano (ESCLUSIVA)
"Suicide squad": il trailer ufficiale in italiano (ESCLUSIVA)
"Suicide Squad": l’attesissimo video del trailer in italiano (ESCLUSIVA)
"Suicide Squad": l’attesissimo video del trailer in italiano (ESCLUSIVA)
Cara Delevingne: "I film sui supereroi sono sessisti”
Cara Delevingne: "I film sui supereroi sono sessisti”
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni