Il prossimo 19, 20 e 21 febbraio sbarcherà nelle nostre sale “Caravaggio – L’Anima e il Sangue”, fenomenale documentario, diretto da Jesus Garces Lambert e scritto da Laura Allievi, dedicato al genio dell’arte Michelangelo Merisi, in arte Caravaggio. La pellicola offre un viaggio attraverso la sua irrequieta e turbolenta vita, le sue opere e i suoi tormenti. Lambert ci porta nei luoghi in cui ha vissuto e che conservano ancora alcune delle sue opere più celebri, come Milano, Firenze, Roma, Napoli e Malta.

Caravaggio ha la voce di Manuel Agnelli

Nella versione italiana, la voce dell’io interiore di Caravaggio è stata affidata al talentuoso e originale Manuel Agnelli, leader degli Afterhours e apprezzatissimo giudice di “X-Factor”. L’artista, proprio come Caravaggio, è un personaggio rivoluzionario e multiforme, capace con la sua voce di emozionare nel profondo, accompagnando le scene fotografiche (fortemente simboliche e ambientate in un contesto essenziale e contemporaneo) con la sua voce fuori campo che esprime gli stati d’animo del grande artista, spesso contrastanti ed esplosivi come una tempesta. In questo modo, lo spettatore è totalmente trasportato nel suo mondo, pieno di ricerca di libertà, dolore, passione, attrazione per il rischio, fino alla ricerca di redenzione.

Le consulenze d’eccezione

Per creare questo meraviglioso e unico progetto, Lambert si è avvalso della consulenza scientifica del professore e storico dell’arte Claudio Strinati, che nel docufilm racconta la figura del Caravaggio in correlazione alle sue opere (che nel film sono circa 40). Ci sono anche interventi della professoressa Mina Gregori, Presidente della Fondazione di Studi di Storia dell’Arte Roberto Longhi e della dottoressa Rossella Vodret, curatrice della mostra “Dentro Caravaggio”, tenutasi al Palazzo Reale di Milano fino allo scorso 28 gennaio. Lambert ha compiuto, inoltre, un’accuratissima ricerca documentale negli archivi che custodiscono tracce del grande artista.

Un viaggio in 8K

Il docufilm è stato girato in formato Cinemascope 2:40 e ciò fornisce una visione più allungata delle immagini, proprio come una tela, ed è una delle prime produzioni italiane ad essere realizzata in 8K, la risoluzione massima, al momento, che ci permette di vedere dettagli delle opere di Caravaggio non visibili ad occhio nudo. Un’esperienza unica, prodotta da Sky e Magnitudo Film e che sarà distribuita da Nexo Digital solo per tre giorni. Non perdetela.