Splendide notizie per i fan di Star Wars. Le riprese di Episodio IX, il nuovo capitolo della saga (ancora senza un titolo ufficiale), inizieranno il 1 agosto. Disney ha recentemente annunciato che nel film rivedremo la Principessa Leia Organa, nuovamente interpretata da Carrie Fisher. L'attrice è morta il 27 dicembre a 60 anni, alcuni giorni dopo un attacco cardiaco subito in aereo. "Trovare una conclusione davvero soddisfacente alla saga degli Skywalker senza di lei non era possibile,” ha commentato il regista J.J. Abrams, già dietro la macchina da presa in Episodio VII – Il risveglio della Forza e ora anche nel film conclusivo della trilogia.

Come tornerà Carrie Fisher in Star Wars

Inevitabile chiedersi come sarà possibile rivedere Carrie Fisher post mortem. Abrams ha spiegato che non sarà ricreata digitalmente (com'è successo con Peter Cushing e con la versione giovanile della stessa Carrie in Rogue One). Semplicemente, verranno riutilizzate scene tagliate de Il Risveglio della Forza: “Non avremmo mai scelto un’altra attrice, e non l’avremmo mai ricreata in CG – ha detto Abrams – Con il sostegno e la benedizione di sua figlia Billie, abbiamo trovato un modo per rendere onore all’eredità di Carrie e all’iconico personaggio di Leia in Episodio IX utilizzando scene mai utilizzate e che abbiamo girato in Episodio VII".

Le parole del fratello Todd Fisher

Tutti i congiunti di Carrie Fisher sono d'accordo con la decisione. Nelle ultime ore, il fratello Todd Fosher ha rilasciato un comunicato in cui ufficialmente la famiglia dà la benedizione all'inserimento dell'attrice nel nuovo film. Ricordiamo che la madre dei Fisher era la celebre attrice Debbie Reynolds, morta subito dopo la figlia per una triste e commovente circostanza. Todd Fisher ha raccontato il rapporto con mamma e sorella nel libro My Girls, appena uscito negli Stati Uniti.

Personalmente non potrei essere più felice ed entusiasta che la nostra Carrie torni nei panni della Principessa Leia nel nuovo e finale Star Wars: Episodio IX, utilizzando scene del Risveglio della Forza messe da parte. Noi, come famiglia, e la sua famiglia estesa di fan in tutto il mondo crediamo che la Principessa Leia di Carrie sia radicata per sempre nel franchise, e la sua presenza indelebile è fondamentale nel film. JJ Abrams ha compreso il ruolo iconico di Carrie, e ha ripensato egregiamente questa sua partecipazione finale per utilizzare queste ultimissime scene mai utilizzate, senza bisogno di ricrearla in digitale o animatronic. La nostra famiglia e i fan non vedono l’ora.

Nella nuova trilogia di Star Wars recita, in un piccolo ruolo, proprio la figlia di Carrie Fisher, Billie Lourd. Anche in Episodio IX tornerà a vestire i panni del tenente Connix, ufficiale della Resistenza che curiosamente sfoggia un'acconciatura molto simile a quella resa celebre da "mamma Leia" nel primo film della saga.

Star Wars Episodio IX: cast e data d'uscita

Un altro inaspettato (ma non troppo) e graditissimo ritorno nel cast di Episodio IX è quello di Mark Hamill, che interpreterà di nuovo Luke Skywalker nonostante la dipartita del suo personaggio in Episodio VIII – Gli ultimi Jedi. Del resto, si sa, i cavalieri creati da George Lucas hanno la capacità, grazie alla Forza, di materializzarsi anche dopo la morte. Inoltre, l'81enne Billy Dee Williams tornerà a vestire i panni del mitico Lando Carlissian (la cui versione giovane in Solo è stata interpretata da Donald Glover). Rivedremo Daisy Ridley (Rey), Adam Driver (Kylo Ren), John Boyega (Finn), Oscar Isaac (Poe Dameron), Domhnall Gleeson (Hux), Kelly Marie Tran (Rose), Joonas Suotamo (Chewbacca), Lupita Nyong’o (Maz Kanata), Anthony Daniels (C-3PO). Le new entry saranno l'attrice di Felicity e The Americans Keri Russell, Richard E. Grant e Naomi Ackie. Il film sarà nelle sale italiane il 18 dicembre 2019.